Lo Zonta Club Alba Bra Langhe e Roero consegna le borse di studio in memoria di Renato Gavuzzi

0
260

Giovedì 7 marzo 2024 dalle ore 18.00 all’Agenzia di Pollenzo, Zonta Club Alba Langhe Roero consegna le borse di studio Start for STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) in memoria di Renato Gavuzzi, ad Alessia Ioana Dumbrava e Beatrice Sanino, ex studentesse rispettivamente del Liceo Scientifico “Leonardo Cocito” di Alba e del Liceo Scientifico “G. Giolitti-G.B. Gandino” di Bra.  Seguirà alle ore 20.00 la cena nel Ristorante dell’Agenzia di Pollenzo.

 

Lo Zonta Club Alba Langhe Roero dell’Area 03 D30 di Zonta International nel maggio 2023 ha bandito il concorso per l’assegnazione delle Borse di Studio “START FOR STEM” (STEM: acronimo per Science, Technology, Engineering, Mathematics), coinvolgendo, con il patrocinio delle Città di Alba e Bra e delle rispettive Consulte per le Pari Opportunità, le studentesse che avevano frequentato l’ultimo anno degli istituti scolastici superiori dell’albese e del braidese e che erano in procinto di iscriversi ad università scientifiche e tecnologiche.

In ordine a tale iniziativa la Presidente Zonta Club Alba Langhe Roero Mara Demichelis riferisce: “Attraverso il bando per le borse di studio STEM si è voluto raggiungere più di un obiettivo. In primo luogo, si è voluto rendere memoria alla generosità di un uomo, Renato Gavuzzi, marito di una zontiana molto attiva nel club, che ha sempre supportato in vita la nostra associazione. In secondo luogo, si è inteso rinsaldare la fattiva collaborazione del nostro club non solo con il Comune di Alba, ma anche con il Comune di Bra, prevedendo un’apposita borsa di studio per ciascun territorio del valore di 1.000 euro cadauna. Infine, la volontà è stata quella di promuovere, in attinenza agli scopi di Zonta International, un’azione di sostegno alle pari opportunità nelle carriere tecnico-scientifiche, al fine di aumentare e sostenere il livello di istruzione e la partecipazione femminile nelle professioni ancora ritenute di prerogativa maggiormente maschile”.

Le vincitrici del bando, che in dicembre sono state assegnatarie già di una prima tranche del premio e che in giugno, ferma la permanenza dei requisiti richiesti, si aggiudicheranno anche la seconda, sono Alessia Ioana Dumbrava e Beatrice Sanino, ex studentesse rispettivamente del Liceo Scientifico “Leonardo Cocito” di Alba e Liceo Scientifico “G. Giolitti-G.B. Gandino” di Bra.  Entrambe le studentesse hanno ottenuto all’esame il massimo punteggio della maturità scientifica e si sono successivamente iscritte la prima alla facoltà di ingegneria biomedica del Politecnico di Torino e la seconda alla facoltà di matematica dell’Università Studi di Torino.

Come ricordato da Ivana Sarotto, Governor del Distretto 30 di Zonta International, nonché socia di Zonta Club Alba Langhe Roero e Presidente della Consulta Comunale albese per le Pari Opportunità: “La sottorappresentazione delle donne nei percorsi educativi STEM ha profonde implicazioni in termini di disparità di genere.  Questo sottolinea l’importanza di potenziare l’istruzione STEM a tutti i livelli, poiché molte battaglie per la parità di genere, inclusa la parità salariale, sono strettamente collegate a questo settore. È essenziale abbattere gli stereotipi di genere che ostacolano la partecipazione delle bambine e delle ragazze in questi campi. Eliminando gli ostacoli alla parità di genere nell’ambito accademico e professionale, possiamo promuovere un ambiente inclusivo e garantire pari opportunità per le donne che desiderano intraprendere una carriera nelle scienze, tecnologia, ingegneria e matematica. Riconoscendo e valorizzando le competenze delle donne in queste discipline, non solo sfruttiamo il loro potenziale innovativo, ma contribuiamo anche a ridurre le disuguaglianze sociali ed economiche. Investire nell’istruzione e nel sostegno alle ragazze fin dalle fasi iniziali dello sviluppo è cruciale per creare una società equa e prospera”.

Dichiarano la Vice Sindaco del Comune di Alba, nonché assessore alle Pari Opportunità Carlotta Boffa e l’assessore al volontariato ed all’istruzione Elisa Boschiazzo: “Ringraziamo Zonta Club Alba Langhe Roero per aver lanciato anche quest’anno questa lodevole iniziativa in memoria di Renato Gavuzzi, a sostegno delle giovani studentesse del nostro territorio impegnate in studi tecnico-scientifici. È un ulteriore modo per sostenere ed incentivare la partecipazione femminile in queste professioni. Ci complimentiamo con le due ragazze vincitrici, Alessia Ioana Dumbrava ex studentessa del Liceo Scientifico di Alba e Beatrice Sanino ex studentessa del Liceo Scientifico di Bra che hanno conquistato un valido contributo per sostenere i costi universitari del primo anno accademico”.

 

Anche il Sindaco di Bra Giovanni Fogliato e l’assessore alle politiche sociali Lucilla Ciravegna esprimono la propria soddisfazione: “Siamo grati a Zonta Club Alba Langhe Roero per aver istituito una sezione braidese delle borse di studio. Che richiama due parole chiave importanti in tema di pari opportunità: la formazione e i percorsi innovativi perché rappresentano l’investimento migliore per una giovane donna che costruisce il suo progetto futuro e contribuisce alla crescita della comunità cittadina”.

 

Come sottolineato dalla Presidente della Consulta per le Pari Opportunità del Comune di Bra Agata Comandé: “La premiazione di due studentesse del nostro territorio – Alessia e Beatrice – è motivo di orgoglio e di soddisfazione. Orgoglio perché lo Zonta Club è sempre in prima linea nella ricerca di strategie per superare le disparità di genere e per riconoscere le potenzialità e il talento delle giovani ragazze. Da zontiana non posso che esserne orgogliosa. Soddisfazione perché questo premio sancisce un’unione tra il territorio albese e quello braidese di fondamentale importanza. È giusto che le nostre città dialoghino e collaborino insieme per superare le difficoltà che ancora adesso si registrano a livello culturale e sociale. La borsa di studio Renato Gavuzzi ha offerto questa possibilità e, come presidente della Consulta per le Pari opportunità del Comune di Bra, sono pienamente soddisfatta della collaborazione attiva che si è creata con lo Zonta Club e con la Consulta P.O. di Alba”.

 

Con questa importante azione di advocacy Zonta Club Alba Langhe Roero ha voluto ribadire, in un periodo storico in cui il bisogno di cambiamento è evidente in ogni settore, che è giunto il momento di superare gli stereotipi di genere e accettare con gioia le competenze che ogni ragazza/donna può sviluppare in ogni settore del sapere senza più limiti selettivi e quindi anche per intraprendere carriere che sono da sempre appannaggio dell’uomo. L’iniziativa, celebrata a marzo, passa in sé un messaggio chiaro che sa di riscatto e di vittoria del femminile su un mondo arcaico che, fin dai tempi remoti, ha puntato tutto sullo sviluppo del genere maschile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui