ALBAAttualità

Livertin Experience Alba Passeggiate gratuite tra foraging e biodiversità Sabato 2 e domenica 3 aprile

Livertin Experience: due giornate dedicate alla biodiversità del territorio albese, con passeggiate alla ricerca di erbe spontanee in compagnia di guide naturalistiche.

La tradizione rurale delle Langhe ci invita, durante le passeggiate primaverili all’aria aperta, a raccogliere erbe spontanee, fiori e frutti. Tra le erbe che crescono spontanee ai bordi dei nostri sentieri, il livertin (luppolo selvatico) è diventato un simbolo della natura che ci dà sostentamento e delle tradizioni culinarie locali.

Nasce così il format Livertin Experience, un modo diverso di riscoprire il paesaggio della nostra terra, in libertà sicurezza e relax. Sabato 2 e domenica 3 aprile 2022, partecipazione gratuita e prenotazione obbligatoria alla mail turismo@comune.alba.cn.it.

Informazioni su www.comune.alba.cn.it/creative-alba tel. 0173 364030 – 331 9231050.

Livertin Experience è promosso nell’ambito del progetto “Biodiversità Stellata” finanziato dal programma Interreg V-A Francia-Italia ALCOTRA 2014-2020 nell’ambito delle attività di partenariato che coinvolgono il Comune di Alba come soggetto capofila, il GAL Langhe Roero Leader, il Comune di Cogne, la Ville de La Motte-Servolex e la Commune du Bourget-du-Lac.

Il progetto Biodiversità Stellata ha lo scopo di accrescere la consapevolezza del valore della biodiversità per il territorio e per le persone nell’ambito della missione di valorizzazione del patrimonio naturale e culturale.

L’iniziativa, organizzata dal Comune di Alba e dal GAL Langhe Roero Leader, intende dare un rinnovato avvio alla stagione turistica utilizzando l’ampia rete dei sentieri cittadini per valorizzare la biodiversità delle nostre aree rurali.

Emanuele Bolla, Assessore al Turismo della Città di Alba spiega: «La Livertin Experience è un modo innovativo di conoscere la nostra città, uscendo dal centro storico per scoprirne le aree verdi, le colline, i sentieri. Il futuro del turismo passa anche per queste modalità di scoperta e di approfondimento legate ai temi della sostenibilità, della biodiversità, della destagionalizzazione e della prossimità: il turismo outdoor che mescola la natura con la gastronomia, lo sviluppo della sentieristica, la promozione delle tipicità naturali locali sono asset di sviluppo fondamentali per la nostra città, coerenti con le nostre priorità turistiche e culturali. Per queste ragioni, abbiamo deciso di promuovere questa iniziativa convinti che la manifestazione possa diventare un elemento caratterizzante della proposta turistica albese».

Il presidente del GAL Langhe Roero Leader Carlo Rosso aggiunge: «L’emergenza sanitaria ci ha fatto comprendere quanto sia vitale il rapporto uomo-natura e fondamentale la salvaguardia degli spazi non antropizzati. Partendo da “Livertin Experience”, ci auguriamo di avviare un’azione di sensibilizzazione verso i soggetti che, a vario titolo, possono concorrere alla tutela e alla valorizzazione della biodiversità, sia agro-alimentare che paesaggistica. Obiettivo primario del GAL è aiutare a comprendere quanto la “biodiversità nel piatto” sia l’approdo di un percorso che, toccando le varie fasi della filiera, parte comunque sempre dalla terra e dai suoi frutti apparentemente più modesti; questo aspetto è fondamentale, soprattutto per i partner coinvolti nel progetto che sono tutti rinomate mete turistiche accomunate dalla componente paesaggistico-ambientale come uno tra i principali elementi attrattori».

***

LE ERBE E I FIORI DI SANTA ROSALIA

Sabato 2 e domenica 3 aprile 2022, partenza ore 9,45 (appuntamento 9,30); ritrovo in corso Barolo (di fronte all’Apro, lato via Castelgherlone) Alba.

In compagnia di una guida naturalistica, si percorrerà il sentiero che prende il nome dalla frazione collinare di Santa Rosalia. Tale località fa riferimento al feudo legato al cascinale di Santa Rosalia, feudo grazie al quale Alba poté fregiarsi del titolo di “Contessa di Santa Rosalia”, apponendo sul proprio stemma la corona comitale. Il sentiero porterà ad immergersi nella natura tra numerosi vigneti, prati, fino alla Bernardina, luogo di interesse storico architettonico, oggi caratterizzato da contrasti tra architetture tradizionali rappresentate dalla villa padronale e moderne quali “l’Acino Grande”.

Il percorso ha una durata di circa tre ore e mezza con difficoltà media.

È obbligatorio un abbigliamento con scarpe adeguate.

Prenotazione obbligatoria. Massimo 30 partecipanti.

Partecipazione gratuita. Non adatto a bambini.

***

SULLE TRACCE DI FULVIA TRA FIORITURE E FORAGING

Sabato 2 e domenica 3 aprile 2022, partenza ore 14,30 (appuntamento 14,15) ritrovo in piazza Monsignor Grassi, Alba.

In compagnia di una guida naturalistica, si salirà sulle prime alture collinari tra Alba e la frazione San Rocco Seno d’Elvio, dove si intrecciano le vicende di amore, guerra e morte che hanno per filo conduttore la passione del partigiano Milton per Fulvia, protagonisti del romanzo fenogliano “Una questione privata”. Tra sentieri e strade campestri, tra vigne e cascinali, la guida descriverà il paesaggio e ciò che cresce spontaneamente lungo l’itinerario, dai fiori alle erbe, ma anche alberi da frutto, con particolare attenzione a ciò che è commestibile e che quindi potremmo ritrovare nei piatti in cucina. Durante il percorso, l’eco dei partigiani e delle parole di Fenoglio scandiranno il ritmo della passeggiata.

Il percorso ha una durata di circa quattro ore con difficoltà media.

Prenotazione obbligatoria. Massimo 30 partecipanti.

Partecipazione gratuita. Non adatto a bambini.

 

***

 

IL LUNGO TANARO CHE NON TI ASPETTI

Sabato 2 e domenica 3 aprile, partenza ore 16 (appuntamento ore 15,45) ritrovo in via Vivaro (di fronte alla Ferrero) Alba

In compagnia di una guida naturalistica, si percorrerà il sentiero che corre lungo il fiume Tanaro. La passeggiata didattica sarà l’occasione per osservare le erbe, i fiori e gli alberi che trovano in questo ambiente fluviale il loro habitat, così vicino al centro di Alba ma dalle inaspettate sorprese naturalistiche!

Il percorso ha una durata di circa due ore ed è di facile percorrenza.

È obbligatorio un abbigliamento con scarpe adeguate.

Prenotazione obbligatoria. Massimo 30 partecipanti.

Partecipazione gratuita. Percorso adatto anche a bambini.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button