BRAScuola

L’Istituto Alberghiero Mucci di Bra celebra il gemellaggio e saluta i diplomandi

Si conclude all’Istituto professionale “Velso Mucci” di Bra un mese di maggio impegnativo e gratificante. Così lo ha definito il dirigente Gianluca Moretti. Oltre al termine del progetto “Erasmus +” per i docenti, di cui la scuola di via Craveri è stata capofila sul territorio Alba-Bra, si è celebrato un “gemellaggio”: quello con gli studenti dell’Alberghiero “Rosario Livatino” di Cave-Palestrina (Roma). Accompagnati dal dirigente, due insegnanti e un tecnico di laboratorio, insieme con ragazze e ragazze del “Mucci” e i loro docenti hanno proposto una deliziosa cena. Giovedì scorso, infine, a porte chiuse si è tenuta la veglia riservata agli iscritti del triennio e al personale scolastico. «Ringrazio pubblicamente – ha detto il dirigente Moretti – i rappresentanti d’Istituto che hanno saputo promuovere al meglio la serata, ottenendo una partecipazione di tutto rilievo nelle varie classi. E’ stata occasione di trascorrere qualche piacevole ora con i nostri studenti delle classi quinte, che tra poche settimane saranno proiettati in un nuova fase della propria giovane esistenza». Ha ancora aggiunto il prof. Moretti: «Questi nostri ragazzi, dopo due anni pieni di pandemia, meritavano senza dubbio alcuno qualche occasione di svago, come i viaggi d’istruzione che si sono conclusi con successo recentemente e la serata di fine anno. Noi abbiamo dimostrato di sapere assicurare loro queste opportunità, anche in tempi difficili e con notevole sforzo professionale. Di questo, francamente parlando, andiamo alquanto fieri. Intendiamo divenire una realtà sempre più accogliente e formativa, lavoriamo quotidianamente al fine di sviluppare un forte senso d’appartenenza. Tutto ciò racchiude l’essenza, in estrema sintesi, dell’“Essere Mucci”».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com