LANGA DEL BAROLOGrinzane CavourLANGHEAttualità

L’Enoteca di Grinzane ha il suo nuovo Consiglio di Amministrazione

GRINZANE CAVOUR Nella seduta di venerdì 19 luglio, presso la sala delle Maschere del Castello di Grinzane Cavour, si è svolta l’ultima Assemblea dei soci dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, sotto la presidenza del senatore Tomaso Zanoletti.
Alla presenza di tutti i soci dell’Enoteca, l’Assemblea ha approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2018 che registra risultati positivi, a conferma della costante crescita di presenze turistiche e di fatturato.
I numeri raccontano di un aumento degli ingressi al Museo Etnografico delle Langhe e degli incassi dell’Enoteca, rispettivamente con +15% e +10% solo nell’ultimo anno. E i primi sei mesi del 2019 registrano ulteriori positività, con +20% sugli ingressi e +14% sugli incassi.
Da parte del presidente della Camera di Commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello, del Sindaco della città di Alba Carlo Bo e del direttore dell’Associazione Commercianti Albesi Fabrizio Pace sono stati profusi attestati di stima e riconoscenza per l’encomiabile lavoro svolto nel corso dei 20 anni di presidenza al Senatore Zanoletti.
L’Assemblea ha di seguito eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione operativo per il triennio 2019-2022 e che è composto da Matteo Ascheri, Luigi Bertini, Carlo Bo, Roberto Bodrito, Gianfranco Garau, Marta Giovannini e Bianca Vetrino.
L’Assemblea ha confermato, inoltre, il Consiglio dei Revisori dei Conti, composto da Franco Balocco, Roberto Berzia e Roberto Saracco. Entro la fine del mese di luglio sarà convocato il primo Consiglio di amministrazione, per l’elezione del presidente e dei 2 vice presidenti.
«A nome del Consiglio di amministrazione uscente, ringrazio tutti coloro che hanno contribuito a questo straordinario successo – ha commentato un emozionato Zanoletti -, a partire dai collaboratori al personale, dalle amministrazioni comunali agli enti, che hanno operato con impegno e passione a costruire quello che ad oggi è il prestigioso punto di riferimento del territorio patrimonio Unesco.
Sono certo che il nuovo Consiglio di amministrazione e il nuovo presidente sapranno operare nella continuità, per tutelare al meglio l’Enoteca e il Castello, contro gli inaspettati e incredibili desideri di smobilizzare quanto fatto fin’ora».

 

Tags
Show More

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close
Apri chat