LANGA DEL BORMIDACortemiliaLANGHEAttualità

Le tappe di dicembre del docu-film “Bormida”

Proseguono le proiezioni del docu-film “Bormida”, di Alberto Momo e Laura Cantarella, già presentato al 36° Torino Film Festival, che approfondisce le tematiche ambientali legate allo sviluppo industriale del secolo scorso. Il film deve la sua genesi al lavoro appassionato di alcuni studenti della facoltà di architettura di Torino, si è arricchito grazie al contributo del fotografo Andrea Botto e dei suoni dell’artista Alessandro Sciaraffa che ne ha curato la colonna sonora. E’ stato colorato (in rosso) da frammenti dell’Archivio del Cinema d’Impresa e da fotogrammi dipinti da Paolo Leonardo. E’ dedicato a Marina Garbarino (1959-2016) e a tutti gli attivisti che si sono mobilitati nella prima lotta ambientalista italiana. «Un fiume viene contaminato da una fabbrica, e la popolazione si mette in marcia per non perdere la propria terra, e la vita. Il fiume continua a scorrere ma i boschi sono ormai deserti. I racconti di due attivisti e di un agronomo tracciano dei cammini in un paesaggio da decifrare. Una possibile mappa per evocare fantasmi» spiega il regista. Le proiezioni, proposte dall’associazione “Valle Bormida pulita”, si terranno martedì 10 dicembre a Gorzegno, presso il Museo della Pietra, martedì 17 a Vesime presso il salone parrocchiale. Tutte le serate inizieranno alle ore 20,30 e al termine verranno presentati gli ultimi sviluppi della vicenda Acna.

Mostra altri

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Apri chat