BRA

Le orchidee solidali dell’Unicef in vendita anche a Bra grazie agli alpini

Riceviamo dal Gruppo Ana di Bra

e volentieri pubblichiamo.

Sostegno all’Unicef per salvare i bambini colpiti da malnutrizione, per far “rifiorire la vita”. A Bra, in contemporanea con altri 11mila volontari in tutta Italia, nella mattinata di sabato 30 marzo prossimo saranno gli Alpini del Gruppo cittadino a vendere le orchidee, come previsto dall’iniziativa a sostegno della campagna “Ogni bambino è vita”.

Indetta per salvare i piccoli colpiti da malnutrizione, che causa ogni anno la morte di circa 3 milioni di bambini, la vendita dei pregiati fiori consentirà di reperire fondi utili alla causa.

«Invito tutti a venirci a trovare in via Cavour, tornare a casa con un’orchidea Unicef vuol dire aiutare un bambino a sopravvivere» – ha dichiarato il capogruppo Alpini di Bra Antonino Ciancia. «Saremo presenti al gazebo collocato a metà della via a partire dalle ore 9.30».

Con una donazione equivalente a un’orchidea Unicef si darà la possibilità all’organizzazione di acquistare cibo, medicinali e materiale vario utili a combattere le malnutrizione, nella misura di 30 bustine di latte terapeutico (utili per salvare la vita di sei neonati colpiti da malnutrizione acuta), 750 compresse a base di cloro (per potabilizzare 1.500 litri d’acqua), 180 dosi di vaccino antipolio (per garantire copertura vaccinale completa a quaranta soggetti), e inoltre 900 bustine di integratore alimentare (per rafforzare lo stato generale di salute dei più piccoli).

La campagna “Ogni bambino é vita”, che ha come testimonial dell’iniziativa Lino Banfi, storico ambasciatore dell’Unicef Italia, si svolgerà sabato 30 e domenica 31 marzo in oltre 2.400 piazze italiane.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button