Le nuove sfide energetiche del mondo agricolo in un convegno con il Banco Azzoaglio di Ceva

0
31

Si è svolto nei giorni scorsi – venerdì 17 novembre, ndr –  al Pala Bus Company di Villafranca Piemonte, il convegno “Agricoltura ed energia. Le nuove sfide del mondo agricolo”, organizzato dal Comune di Villafranca Piemonte, dal Banco Azzoaglio di Ceva e dalla società di consulenza Scia Srl. Tra i relatori erano presenti i massimi esponenti regionali delle principali associazioni degli agricoltori: Cristina Brizzolari (presidente Coldiretti Piemonte), Enrico Allasia (presidente Confagricoltura Piemonte) e Gabriele Carenini (presidente CIA-Agricoltori Italiani Piemonte). In chiusura dei lavori, a cui ha preso parte anche l’europarlamentare Gianna Gancia, Banco Azzoaglio e Scia hanno presentato i loro prodotti per l’agricoltura e l’agroenergia.

 

“La nostra famiglia – dichiara Simone Azzoaglio, presidente del Comitato Esecutivo del Banco Azzoaglio di Ceva – che da ormai quasi 145 anni è titolare di una banca, è in realtà una famiglia di origine agricola. Mio bisnonno, prima di fare il banchiere, faceva l’agricoltore e tuttora in famiglia abbiamo un appezzamento di vigna in cui produciamo del Dolcetto che beviamo allegramente in famiglia. In tutti questi anni siamo cambiati noi così come è cambiata l’agricoltura, e noi abbiamo sempre lavorato e continuiamo quotidianamente a lavorare con e per il mondo agricolo. Il nostro è un interesse reale e tangibile come dimostra la recente creazione di una società che si occupa solo di consulenza per l’agricoltura che si chiama Scia”.

“Il tema agricolo – aggiunge Carlo Ramondetti, direttore generale del Banco Azzoaglio di Ceva – dentro la nostra banca è uno di quelli che da ormai quattro anni rappresenta uno degli argomenti principali della quotidianità, poiché, soprattutto in prospettiva futura, va analizzato sin da subito e immediatamente preso in carico”.

“La nostra mission – commentano Luca Fusta e Renzo Marcon di Scia Srl – è mettere a disposizione le nostre competenze per creare e portare avanti insieme agli agricoltori i progetti e i percorsi legati ai nuovi investimenti, soprattutto quelli sulle agevolazioni dedicate al mondo agricolo e al dialogo con le istituzioni”.

Gli interventi del convegno si sono concentrati sulle tante tematiche che concernono il comparto agricolo, con particolare riguardo a quelli di più stretta attualità come la nuova PAC (Politica Agricola Comune). Ampio spazio è stato dedicato al mondo delle energie alternative anche grazie al contributo portato da importanti esperti di caratura nazionale. Si è parlato anche di siccità e scarsità idrica con i nuovi sistemi innovativi di irrigazione pivot o a torri semoventi, che oltre a garantire una riduzione del consumo di acqua, danno la possibilità di accedere a importanti contributi europei.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui