BRAAttualità

Le Fs vogliono tagliare il treno degli studenti da Bra per Alba

Gli studenti pendolari da Bra su Alba il prossimo settembre potrebbero dover fare a meno della corsa ferroviaria usata fino a poche settimane fa per andare a scuola. Trenitalia infatti non intenderebbe riattivare, dopo la consueta pausa estiva, il convoglio delle 7.08 che consente di raggiungere la destinazione in tempo per l’inizio delle lezioni. Gli appelli lanciati tanto dal Comune della Zizzola quanto dalla capitale delle Langhe non hanno finora avuto esito. Ragioni economiche, quel treno che si sposta da Torino costa molto di più di quanto rende. Sopprimerlo, però, metterebbe in crisi circa un centinaio di famiglie i cui figli sono iscritti ai Licei, all’Enologica e alle altre Superiori albesi.

Alle proteste dei sindaci Gianni Fogliato e Carlo Bo le Ferrovie hanno risposto di rivolgersi agli Istituti didattici, chiedendo loro di posticipare di un quarto d’ora la prima campanella. Questo consentirebbe ai pendolari di usufruire del treno successivo, quello in partenza da Bra alle 7.31 che arriva ad Alba alle 7.53. Ma «iniziare più tardi vorrebbe dire finire più tardi e mettere in difficoltà, così, tanti altri studenti che arrivano da più lontano, dalle Langhe per esempio: finirebbero per rientrare a casa a metà pomeriggio» – hanno replicato le scuole interessate.

Il confronto proseguirà con altre riunioni. Al vaglio la proposta di istituire un pullman sostitutivo o una revisione generale degli orari, che consenta di modulare una nuova corsa utile sui binari. Intanto per le famiglie dei pendolari è un’estate di incertezza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button