ROERO OVESTCeresole d'AlbaROEROAttualità

Le eccellenze di Ceresole d’Alba premiate al Premio Giornalistico del roero 2021

Nell’affascinante scenario di piazza Seyssel a Sommariva Del Bosco s’è svolta la cerimonia di premiazione della 33° edizione del Premio Giornalistico del Roero.
Pur nel secondo anno covid, nel lungo lockdown, il Roero ha raggiunto comunque mezzo mondo.
Addirittura Tom Mullen ha presentato le nostre colline come viaggio ideale nella “grande bellezza”. E lo ha fatto su Forbes, una della più grandi riviste americane, firmando un invito a visitare il Roero. E, infatti, ha avuto il primo premio della sezione “articoli internazionali”. Presto sarà in Italia a ritirare il premio. Stessa sezione premiata Nadia Toppino che su diverse riviste in inglese ha tracciato grandi ritratti di una bella terra.
Tra i nazionali prevalgono le riviste specializzate grazie alle tante degustazioni di vini on line organizzate dal Consorzio per la tutela dei vini del Roero, main sponsor del Premio: a pari merito Francesco D’Agostino di Cucine e v ini, Alessandro Franceschini di Viniplus, Andrea Li Calzi di Lavinium e Michele Pizzillo di Cronache del gusto.
Nella sezione “locali” vincono Gabriele Russo della Rai Tgr di Torino per due reportage sul miele; Simona De Ciero del Corriere della sera con una bella pagina sulle tinche e sulle peschiere di Ceresole d’Alba; Valter Manzone della Stampa per aver parlato del Mubatt, il museo della battaglia di Ceresole del 1544, quando il Roero era al centro della contesa europea tra i Francesi di Francesco I e gli spagnoli di Carlo V.
Un’altra edizione che è stata possibile con gli sponsor storici: fondazioni Crt e Crc, banca d’Alba, Crudo di Cuneo, Cavalieri del Roero, Gai, Brezzo. Un altro appuntamento che ha rimesso al centro il Roero della “GRANDE BELLEZZA” con tutti i suoi vini e tutti i prodotti.
In allegato uno degli articoli premiati.
Presenti tutti i sindaci con fascia, regione, Provincia, atl, ambientalisti, produttori e sportiv i.
Grande emozione di Gian Mario Ricciardi, presidente della giuria , del fondatore del Premio Giovanni Negro, grande accoglienza del vicesindaco Marco Pedussia, deputati e senatori. Una piazza piena d’entusiasmo, sullo sfondo il municipio, il castello, ieri, oggi, domani ed un grande sogno che continua. (Sul sito troverete presto le foto e un breve filmato)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button