More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Le Acli provinciali di Cuneo hanno approvato il bilancio 2022

    spot_img

    Durante il consiglio di giovedì 18 maggio, nel salone della sede provinciale di piazza Virginio, le Acli provinciali di Cuneo hanno approvato il bilancio 2022 dell’associazione, che pareggia sulla cifra di 11.000 euro circa.

     

    A presentare dettagliatamente i dati è stato il vice presidente vicario e amministratore unico delle Acli provinciali di Cuneo, dottore commercialista, Paolo Giordano: “La situazione è positiva – ha dichiarato – il bilancio risulta in pareggio come si addice ad un’associazione come le Acli, che non registra utili di particolare rilevanza, perché investe tutta le proprie energie nell’attività associativa sul territorio e per la tutela dei lavoratori del sistema”.

    Giordano, ringraziando tutti i collaboratori, ha evidenziato che il tipo di produzione dei servizi delle Acli è molto legata allo Stato, il quale mette a disposizione prodotti non sufficientemente remunerativi rispetto alla qualità e alla competenza richiesta agli operatori; di seguito ha aperto una parentesi riguardo al call center provinciale Acli, che è un esperimento attuato e portato avanti con forza e determinazione anche se richiede un impegno importante all’associazione a livello economico. “Delle circa 800 chiamate giornaliere che arrivano al centralino delle Acli di Cuneo – ha detto Giordano – solo una piccola parte porta ad un effettivo espletamento di pratiche remunerate in quanto, molto spesso, si tratta di telefonate di cittadini che, non trovando risposte negli uffici pubblici preposti, chiamano le Acli, che sono diventate effettivamente un punto di riferimento, per avere le informazioni di cui le persone hanno bisogno. Mi auguro che chi di dovere sostenga questo nostro impegno e che ai telefoni degli enti preposti, gli operatori tornino a dare le dovute risposte ai cittadini che le richiedono”.

    Il revisore legale dei conti, ragioniere commercialista Mario Ferrero, nella sua relazione sul bilancio, ha dichiarato di aver verificato i dati e che essi corrispondono a verità e correttezza; inoltre ha ringraziato il presidente Lingua, l’amministratore Giordano e le responsabili di contabilità e amministrazione per l’ottimo lavoro svolto.

    Il bilancio è stato approvato all’unanimità dai consiglieri provinciali.

    In chiusura, il presidente Lingua ha ringraziato coloro che hanno partecipato al Consiglio e chi ha collaborato a tenere sotto controllo i dati economici mantenendo “in buona salute” le Acli provinciali di Cuneo. Infine il Presidente ha dichiarato, visto i recenti disastri causati dal maltempo, la vicinanza della Associazione alla popolazione dell’Emilia Romagna che si cercherà di aiutare concretamente con una raccolta fondi.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio