LAVORO – Ci mancava soltanto la Giornata del Cane in Ufficio

Conoscevo la Giornata della Mamma. Quella del Papà. Quella del Nonno. La Giornata Mondiale contro il Cancro. Perfino la Giornata della Poesia (il 21 marzo). Ma la Giornata del Cane in Ufficio davvero mi mancava. Ho scoperto che questa importante ricorrenza – giunta alla sua 21ª edizione ­– si celebra il 21 giugno ed è rivolta ai tanti proprietari di cani che vorrebbero poter condividere la loro vita lavorativa con il proprio cane. Il vademecum da rispettare, per celebrare al meglio questo appuntamento, include una serie di attenzioni da tenere verso la simpatica bestiola. Tra queste, quella di fargli sentire l’affetto di tutti gli altri dipendenti, ma soprattutto di coinvolgerlo, ogni due ore, in una passeggiata di almeno venti minuti.

Tutto molto bello. Eppure una perplessità mi attanaglia. Ma lasciare il cane a casa e festeggiare la Giornata del Dipendente, concedendo magari a lui una passeggiata ogni due ore, non sarebbe stato meglio?

Lettera firmata,

Alba

X