L’Avis Madonna del Pilone festeggia i 55 anni dalla sua fondazione 

0
96
Davanti al Santuario di Cussanio e alle Sezioni Avis della provincia di Cuneo, da sinistra Flavio Zunino (Presidente Provinciale Avis), Valentino Piacenza (Consigliere Regionale Avis), Raimondo Testa (Consigliere Comunale di Bra), Claudio Testa (Presidente Avis Madonna del Pilone), Armando Verrua (Presidente Avis Bra), Adriano Gianluca (Presidente Avis Alba) e Antonio Ghigo (Vice Presidente Provinciale Avis).

MADONNA DEL PILONE – Si sono svolti domenica 17 settembre i festeggiamenti per i 55 anni dell’Avis Madonna del Pilone (Cn), con la partecipazione di circa 200 persone tra donatori e invitati da parte delle 45 Avis della provincia di Cuneo. Hanno partecipato in veste di rappresentanti istituzionali Davide Sannazzaro, sindaco di Cavallermaggiore, Raimondo Testa, consigliere comunale di Bra, e Sergio Barbero, consigliere comunale di Cherasco. Oltre alla rappresentanza istituzionale, alla celebrazione hanno preso parte anche Flavio Zunino, Presidente Provinciale Avis, Valentino Piacenza, Consigliere Regionale Avis, e la Dottoressa Silvia Tavera, responsabile del Servizio di Medicina Trasfusionale di Savigliano, insieme a Don Bernardo, stimata guida della comunità di Madonna del Pilone.

 

La messa è stata celebrata presso il Santuario di Cussanio dal rettore Don Pierangelo, che ha accolto l’Associazione affermando che “l’Avis di Madonna del Pilone può considerare il santuario come una seconda casa”. A seguire, l’Avis e le autorità presenti hanno consegnato ai partecipanti un riconoscimento per l’impegno dimostrato in qualità di donatori. Le donazioni dei presenti hanno infatti raggiunto numeri considerevoli che oscillano tra le 8 e le 120 donazioni. Un compenso extra è stato riconosciuto al donatore della Veglia di Cherasco Pier Giorgio Oliveroche nel corso della sua vita da donatore ha effettuato oltre 150 donazioni e al quale è stato consegnato un orologio in segno di gratitudine. A seguire si è tenuto il tradizionale pranzo sociale presso il Ristorante Giardino dei Tigli a Fossano.

 

«È un grande onore celebrare davanti a tutti i partecipanti i 55 anni della Fondazione della nostra Sezione Avis» ha affermato Claudio Testa, presidente Avis Madonna del Pilone. «Come presidente il mio obiettivo è quello di onorare la lunga storia della Sezione e fare in modo che il nostro sodalizio continui a crescere. Vorrei esprimere un sentimento di riconoscenza ai donatori e alle donatrici che in modo gratuito e anonimo portano al prossimo il loro dono e garantiscono ai nostri malati il sangue e i suoi derivati. Oggi più che mai abbiamo bisogno di  diffondere la cultura del dono e della condivisione, soprattutto tra i giovani».

I giovani dell’Avis Madonna del Pilone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui