L’autunno della confraternita della nocciola

CORTEMILIA – Un autunno denso di impegni per la Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa. Dopo aver partecipato al raduno nazionale della Fice, la Federazione che raggruppa 150 circoli e confraternite enogastronomiche italiane, tenutosi domenica 6 ottobre a Moncalieri, e aver presieduto la giuria del premio Nocciola d’Oro a Castellero, la capitale astigiana della nocciola, i paludati cortemiliesi sono stati protagonisti domenica 13 ottobre di “La penultima cena – The Langhe Supper”, maratona culinaria di 24 ore destinata a diventare un’opera d’arte dedicata al paesaggio Unesco.
<Tra i 12 gruppi che si sono alternati ogni due ore intorno a una lunga tavola conviviale collocata tra i vigneti del Barbaresco – spiega il gran maestro Ginetto Pellerino –  c’era anche la nostra Confraternita. Prendere parte alla realizzazione di un’opera d’arte mentre si gustano prodotti del territorio e si è immersi nel panorama delle Langhe è stata un’esperienza davvero unica, totalizzante >.
Il nome del progetto è Anotherview, realizzato da Marco Tabasso, Tatiana Uzlova e Robert Andriessen che consiste nella realizzazione di finestre digitali itineranti, ognuna delle quali racconta un giorno della vita di un luogo diverso del mondo. Le immagini registrate della 24 ore culinaria scorreranno all’interno di una finestra fisica che riproduce le sembianze della finestra da cui la vista è stata registrata, le colline dell’Unesco e la torre di Barbaresco.
Aggiunge Pellerino: <Siamo stati ospiti di questo importante evento insieme ad altri gruppi rappresentativi del mondo dell’arte, della cultura, dell’enogastronomia e a personaggi tipici della tradizione piemontese come i trifolau. Per noi è stato un piacere e nello stesso tempo un onore>. La Confraternita della Nocciola sarà presente con il gioco “Sai riconoscere la nocciola Piemonte igp?” alla kermesse dedicata alla Nocciola più buona del mondo in programma in piazza Risorgimento ad Alba dal 1 al 3 novembre.

X