More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    L’Assessore alla Sanità Icardi a Roma per discutere di edilizia sanitaria, gettonisti e ristori Covid

    spot_imgspot_img

    Intensa trasferta romana per l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, che, prima con il presidente nazionale e il direttore dell’Inail, e poi con il ministro della Salute, ha discusso il piano complessivo degli investimenti di edilizia sanitaria del Piemonte, mettendo a punto in particolare le procedure per l’utilizzo delle risorse a fondo perduto dell’Articolo 20 e i finanziamenti garantiti dall’Inail.

     

    Riguardo a questi ultimi, la firma del protocollo per avviare l’iter operativo dei singoli progetti in esame è prevista per fine maggio.

    Per i fondi dell’Articolo 20, si procederà con accordi stralcio, a cominciare dai progetti più avanzati, parallelamente alla costituzione di un apposito Gruppo di lavoro che si incontrerà periodicamente per valutare lo stato di attuazione dei singoli interventi.

    Dal ministro della Salute, l’assessore alla Sanità del Piemonte ha ricevuto l’assicurazione che i problemi connessi alla limitazione dell’utilizzo dei “gettonisti” negli ospedali verranno superati dalla conversione in legge del Decreto Bollette, con correttivi importanti e risolutivi.

    L’assessore piemontese ha ribadito al ministro l’assoluta necessità da parte delle Regioni di ottenere il ristoro delle spese Covid (per il Piemonte si tratta di almeno 300 milioni di euro) non riconosciute dal precedente Governo. Risorse che nella fase dell’emergenza sono risultate di vitale importanza per la salute dei cittadini e che ora, se non rimborsate, mettono in difficoltà i bilanci delle Sanità regionali, compromettendo le potenzialità dell’assistenza.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio