NeiveLANGHEBASSA LANGAScuola
In primo piano

L’Arte Bianca di Neive si aggiudica il secondo premio nel concorso nazionale della Federazione Italiana Pasticcieri. 

NEIVE – Mattia Sabatini, studente della 4^H dell’Arte Bianca di Neive, ha conquistato il secondo posto nella prima edizione dell’ ”Institutional International Contest 2021”, bandito dalla Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria e Cioccolateria, e rivolto agli studenti di pasticceria e Arte Bianca degli istituti alberghieri e alle agenzie formative di tutta Italia. L’originalità del concorso è stata quella di spingere i giovani partecipanti a unire l’abilità e la competenza del pasticciere alla sua capacità di creare e interpretare un racconto attraverso gli ingredienti e le forme. Ecco che Mattia ha trasformato la storia di Anemos “ il soffio vitale “, in un dolce che rappresenta il viaggio e l’incontro tra ingredienti che caratterizzano la pasticceria e la cucina di luoghi molto distanti tra loro, ma che sono uniti dal magico modo degli aromi, dei profumi e del gusto.

            La prova richiedeva ai giovani pasticcieri l’abilità di creare un prodotto che doveva essere connubio di fantasia, esperienza e voglia di sperimentare. Nel combinare liquirizia, mandorle, mango, mais, vaniglia, cacao, caffè, lime, sommacco siciliano e limoni di Sorrento lo studente dell’Arte Bianca di Neive ha voluto realizzare un’opera che rappresentasse l’essenza del gusto, il soffio vitale appunto, ovvero la sintesi tra i sapori internazionali e quelli della tradizione nazionale. Il dolce è il risultato quindi di un abile intreccio di numerose stratificazioni, come ad esempio la base di cioccolato croccante, liquirizia e mais, o la geleè al mango e pepe di Sichuan, la lemon curd profumata al lime, la ganache montata al lime e vaniglia e molto altro.

            L’evento  ha messo in luce anche le capacità di un’altra studentessa dell’Arte Bianca di Neive, Silvia Giamello ( 4^H ), giunta anch’essa alla fase finale. Entrambi i ragazzi sono stati seguiti e allenati dal maestro pasticciere Rosario Torre, docente dell’Arte Bianca di Neive.

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button