dal PiemonteAttualità

Lanzo (Lega Salvini Piemonte): “Cybersicurezza: occorre costituire un Tavolo regionale permanente”

Il consigliere regionale Riccardo Lanzo, vicecapogruppo della Lega Salvini Piemonte, ha depositato un Ordine del giorno nel quale chiede l’impegno del Presidente e della Giunta a costituire  un Tavolo regionale permanente in materia di cybersicurezza.

“I recenti attacchi hacker – spiega Lanzo – hanno visto particolarmente coinvolta la Pubblica Amministrazione e la Pubblica Sanità, non ultimo quello del dicembre 2022 all’Azienda sanitaria di  Alessandria nel quale sono stati violati i dati di pazienti e personale. E’ quanto mai necessaria  una forma di coordinamento, con capofila la Regione Piemonte per quanto concerne le materie a essa delegate, tra Istituzioni, Enti locali, Università e soggetti terzi esperti in materia (Csi, etc) che monitorino costantemente i processi di sicurezza informatica che interessano le Amministrazione pubbliche del nostro territorio. Avrebbe il compito di unificare tutte le attività di protezione dalle minacce informatiche e di aumentare la consapevolezza sui rischi in tutti gli ambiti dei settori pubblico, privato e della società civile. Un tema quanto mai rilevante e centrale in quanto i dati personali sono il patrimonio del Terzo Millennio e di conseguenza debbono essere protetti per la sicurezza delle istituzioni e delle singole persone”. 

Nel 2021, gli esperti dell’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica hanno registrato il record negativo degli attacchi informatici: a livello globale sono stati infatti 1.871 gli attacchi gravi di dominio pubblico, cioè quelli che hanno avuto un impatto sistemico in ogni aspetto della società, della politica, dell’economia e della geopolitica (+20% rispetto al biennio 2018-2020). Solo nel primo semestre del 2021 se ne contano 1.053. Un’emergenza globale concreta che incide per una percentuale significativa del Gdp mondiale, con un tasso di peggioramento annuale a due cifre e un valore pari a 3 volte il Pil italiano.

“Porre l’attenzione su un tema attuale e fondamentale e sulla relativa necessità di incrementare le risorse destinate alla sicurezza informatica: questi sarebbero i primi obiettivi sui quali potrebbe lavorare il Tavolo permanente, con compiti e ruoli da definirsi e individuarsi secondo la programmazione strategica di tale attività” conclude Lanzo.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button