LANGHECRONACA

Langhe: sfruttamento nelle vigne, due arresti

Reclutavano manodopera straniera, in prevalenza di origine africana e balanica, costringendoli a turni massacranti nelle vigne tra Langhe e Astigiano. Due coniugi di 37 e 42 ani di origini macedoni, titolari di una cooperativa specializzata nella fornitura di forza lavoro in agricoltura per conto terzi, sono stati arrestati da Carabinieri e Guardia di Finanza, in una operazione coordinata dalla Procura di Asti.
I braccianti erano costretti a vivere in alloggi fatiscenti e a lavorare nel disprezzo delle più elementari condizioni di sicurezza, senza mai riposare. E, quando tentavano di ribellarsi, venivano aggrediti e minacciati. Intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, atti persecutori, maltrattamenti e percosse i reati ipotizzati nei confronti della coppia.
Le indagini sono ancora in corso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com