Langhe, Monferrato e Roero sposano la Toscana all’insegna del lusso

Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e Toscana Promozione Turistica hanno stretto un accordo di cooperazione  con un preciso obiettivo: quello di promuovere itinerari che uniscano i due territori, vere e proprie eccellenze italiane, rivolti in maniera principale al target lusso. Molteplici sono gli aspetti comuni: paesaggi di entrambe le aree riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, caratterizzati da un’alta specializzazione di produzione vinicola e di tartufo bianco, identificabili con gli stessi “prodotti turistici” (cultura e arte, enogastronomia, attività outdoor e di wellness) e con strutture di lusso di altissimo livello. In realtà il territorio toscano è, ovviamente, molto più ampio di quello di Langhe Monferrato Roero, da qui l’esigenza di TPT di lavorare su di un’area analoga, per dimensione ed offerta. Sono stati quindi scelti la Val d’Orcia (Montalcino, Pienza, Trequanda) e la Valdichiana Senese (Montepulciano e San Casciano Bagni), quali aree pilota, per creare una sorta di dualità tra territori che hanno molto in comune, pur differenziandosi nei sapori e nelle tradizioni e che sono in grado di offrire esperienze turistiche integrate di grande qualità ed eccellenza.

Al fine di dar forma all’idea progettuale, attraverso la convenzione, sono stati individuati 7 operatori toscani e 3 dell’area Langhe Monferrato Roero, specializzati in incoming, con l’intento di proporre al mercato tour congiunti di alto livello, incentrati su enogastronomia, arte e outdoor. I pacchetti realizzati vanno da un minimo di 5 giorni ad un massimo di 2 settimane e si concentrano su un’offerta di lusso dalle diverse declinazioni: arte e cultura, appunto, enogastronomia, outdoor (bike e trekking) e voli in elicottero per gli spostamenti. L’offerta congiunta Langhe Monferrato Roero-Toscana ha visto la sua prima uscita pubblica il 30 ottobre a New York, per l’Italian Luxury Workshop. Molteplici le azioni previste in quella data: in mattinata la presentazione tecnica ai media americani, durante tutta la giornata il workshop trade, per testare le offerte del booklet, in serata la chiusura con un cocktail a base di prodotti tipici delle due destinazioni per brindare insieme ai buyer al nuovo connubio tra le due aree.

«Anche per territori che possiedono brand riconosciuti a livello internazionale, in alcuni contesti, è conveniente e intelligente lavorare insieme sotto il cappello della marca Italia – spiega il direttore di Toscana Promozione Turistica, Francesco Palumbo – Toscana e Langhe insieme rappresentano l’eccellenza dell’offerta enogastronomica del Paese e aumentano la loro competitività offrendo prodotti integrati a mercati esteri che chiedono e comprano la grande qualità italiana e che presentano un ampio potenziale di crescita se si raggiungono con formule di offerta innovativa».

Commenta il Direttore dell’Ente Langhe Monferrato e Roero, Mauro Carbone: «Siamo felicissimi di poter dare il via a un progetto che celebra le eccellenze agroalimentari italiane accessibili al turista. Crediamo sia importante che i visitatori di lungo raggio, come quelli provenienti dal Nord America, possano finalmente incontrare un’offerta integrata dei territori del gusto italiani, per scoprire al meglio la cucina e i vini del nostro Paese».

SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...
SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...