BRAAttualità

L’Aido dona 7 defibrillatori alla città di Bra

L’Aido (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) gruppo di Bra dona al Comune 7 defibrillatori semiautomatici. Il bel gesto è stato accolto con riconoscenza dalla Giunta del sindaco Gianni Fogliato, che ha deliberato per la collocazione degli apparecchi sulla pubblica via affinché siano facilmente reperibili in malaugurato caso di bisogno.
Si tratta di una fornitura dal controvalore economico importante (ogni apparecchio costa circa 1.800 euro) ma soprattutto in grado di salvare vite umane. Il ricorso il più possibile tempestivo alla fibrillazione del cuore, infatti, rappresenta il sistema più efficace per garantire maggiori percentuali di sopravvivenza in caso di arresto cardiocircolatorio.
Il Comune ha già provveduto a prevedere il montaggio degli apparecchi all’esterno di edifici di sua proprietà o di privati i quali hanno manifestato il loro assenso. L’Ente pubblico si farà carico dei costi di allacciamento alla rete elettrica e degli eventuali lavori di muratura necessari a garantire un posizionamento a regola d’arte, oltre alla manutenzione periodica ordinaria e straordinaria dei dispositivi. La Giunta ha inoltre dato mandato agli uffici di verificare l’opportunità e la possibilità di individuare volontari esperti o disposti a formarsi nell’uso dei defibrillatori, che possano trovarsi nei pressi delle installazioni e fornire supporto utile in caso di utilizzo. All’Aido non può che andare il plauso e la gratitudine di tutti i braidesi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button