L’Abet Bra porta a casa il derby cuneese contro il Savigliano

BRA – Dopo la vittoria fuori casa è arrivata anche la vittoria tra le mura amiche del Palazzetto di Bra. L’ Abet supera nel finale una buonissima Savigliano, in un match davvero equilibrato e bello da vedere, con buona intensità e belle giocate.

LA PARTITA – Coach Lazzari schiera in quintetto Mattis, Francione, Abrate, Negro e Cortese, mentre coach Fiorito mette in campo Olowu, D’Arrigo, Molinario, Testa e Icardi. Bra parte con una buona dose di precisione balistica dal campo; Mattis e due volte Abrate segnano il 6-5 iniziale. Olowu penetra nella difesa avversaria con decisione e riporta i suoi avanti. Francione realizza dal parcheggio del Palasport, 12-7. Testa non ci sta ma i braidesi hanno più energia e al quinto minuto sono avanti 17-10. Savigliano non vuole farsi scivolare la gara e ancora Testa e Olowu rientrano e chiudono il primo parziale in perfetta parità, 20-20.
Seconda frazione in cui Gioda si fa “grosso” vicino a canestro; il lungo braidese prova a dare una sterzata alla gara giocando sotto le plance. Molinario invece ne mette 3 dall’arco e Savigliano ci crede. Bra prova a mettere la freccia e scappare (32-25), gli ospiti sono bravi con Olowu e Grezda a tornare a contatto. Solo nel finale una realizzazione di Francione da due punti chiude l’intervallo lungo sul 41-37.
Al rientro in campo i bianco blu sono più intensi e determinati a dare una forte sterzata alla gara. Gramaglia appoggia, Zabert due volte da oltre l’arco portano l’ Abet sul 49-39. Icardi tieni i suoi in scia, mentre Bra sciupa parecchie occasioni dalla lunetta per ampliare il margine. Savigliano è viva con il rientrante Mondino così da firmare alla terza sirena il 57-54 Abet.
Ultimo parziale all’insegna degli errori e delle scelte poco costruite per gli uomini di coach Lazzari. Savigliano crea molto di più andando però poco a segno mentre Bra trova due canestri da Abrate e Negro che ridanno ossigeno, 61-54. Da qui in avanti Bra non segnerà più; errori al tiro e molto palle perse riducono il gap e addirittura permette agli ospiti di  mettere il naso avanti, 61-64. Negro e Cortese dalla linea della carità ci mettono una pezza, ma Quercio e compagni mantengono le distanze, 65-68. L’ingresso di Gramaglia porta effetti benefici, tripla e nuovo vantaggio Abet, 69-68.
Quercio prima e Negro poi non capitalizzano appieno dalla lunetta, ma Bra è ancora avanti 70-69 con 28″ a tabellone. Molinario sbaglia dal mezzo angolo Bra ha già la palla in mano dal rimbalzo ma che non riesce a controllare. Savigliano costruisce con circa 9″ un tiro per Olowu che trova una autostrada e appoggia i due punti del 70-71.Bra esce dal time out con 5” sul cronometro, palla a Cortese che si invola a canestro lascia andare una preghiera, accolta, e subisce anche il fallo con 2” mancanti. Il play braidese realizza il tiro libero supplementare mentre la preghiera da 20 mt di Olowu non viene accolta.
Risultato finale 73-71 Bra.

ABET BASKET – AMATORI SAVIGLIANO 73-71
PARZIALI: 20-20, 21-17, 16-17, 16-17

BRA: Gramaglia 6, Stetco NE, Mattis 4, Zabert 6, Marenco, Francione 5, Abrate 7, Gatto 4, Negro 12, Cortese 21, Gioda 8. All. Lazzari
SAVIGLIANO: Olowu 25, D’Arrigo 6, Molinario 13, Quercio 5, Grezda 2, Testa 6, Giorsino, Brero NE, Miretti NE, Mondino 7, Icardi 7. All. Fiorito

 

Alessandro Sanino
Press office Coordinator
Abet Basketball Bra

X
Skip to content