BRAAttualità

La via Vittorio trascurata: «Il Comune di Bra si ricorda di noi?»

L’ultimo periodo di “gestazione” del 20° Cheese sarà prevedibilmente caratterizzato dai soliti lavori straordinari che renderanno più praticabili e accoglienti le strade braidesi. Per cui da varie aree della città si levano le consuete domande-appello: «Sarà la volta buona per noi? Il Comune ha messo o metterà il nostro quartiere, finora dimenticato, nella lista dei miracolati di Cheese?».

Una richiesta pressante arriva da abitanti ed esercenti del tratto nord di via Vittorio Emanuele, dove il fondo stradale e l’arredo urbano sono oggettivamente in pessime condizioni. «Il porfido è “smangiato” e traballante, ma invece di sostituire i cubetti mancanti si continua a intervenire con rappezzi, di asfalto o di cemento, antiestetici e poco sicuri soprattutto per pedoni e ciclisti – dicono i negozianti –. Visto che un altro tratto è stato sistemato nell’ambito del progetto di riqualificazione di via Principi, ci chiediamo se mai verrà il nostro turno, anche per qualcosa di meno impegnativo».

Verrà, è la sostanza della risposta del riconfermato assessore ai Lavori pubblici Luciano Messa, che però sui tempi non si sbilancia: «Confermo quanto scritto nel programma di governo per il prossimo quinquennio a proposito delle strade cittadine, aggiungendo però che il problema, di cui siamo ben consapevoli, può essere affrontato solo con un progetto complessivo e importante insostenibile con le sole nostre risorse». Ci vorrebbe un finanziamento esterno… «Speriamo in un bando regionale come quello che ha consentito la riqualificazione di via Principi». Bando che poi andrebbe “vinto”, ma Bra è abituata a classificarsi tra i primi della classe.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button