La torre torna “sotto i ferri”: limitazioni al traffico per agevolare il cantiere a Cherasco

189
Simbolo architettonico della città. La torre civica accanto al municipio cheraschese

Come anticipato dal “Corriere” (si veda questo articolo https://ilcorriere.net/wp-admin/post.php?post=108146&action=edit), la torre civica di Cherasco torna «sotto i ferri» per un intervento di consolidamento del basamento con l’inserimento di alcune “chiavi” nella muratura.

Per agevolare il cantiere, l’Amministrazione del sindaco Claudio Bogetti ha emesso un’ordinanza di limitazione del traffico. Esso è tra le cause principali, specie il passaggio dei camion lungo la provinciale 661 attraversante tutto il centro storico, delle vibrazioni che mettono in crisi questo storico monumento.

Fino al 20 marzo i mezzi pesanti (ad esclusione degli autobus) non potranno salire a Cherasco, ma dalla rotonda di Moglia dovranno percorrere la Fondovalle Tanaro. Dalle ore 8 alle 19 del 4, 5, 6 marzo viabilità modificata anche per le auto nel centro cittadino: è vietato il transito in via Cavour da viale Regina Margherita a via Vittorio Emanuele II. Potranno transitare unicamente i mezzi pubblici adibiti al trasporto di persone. Inoltre fino a fine lavori è vietata la sosta, con rimozione forzata, in via Cavour tra via Vittorio Emanuele II e via San Pietro.