«La tangenziale di Sommariva del Bosco è ridotta a una vergognosa discarica»

E su Facebook battibecco per l’invito a partecipare a mattinata di bonifica

Scrive al “Corriere” la signora Rosella Peisino: “Mi trovo ogni fine settimana a percorrere la tangenziale di Sommariva del Bosco. Da un anno a questa parte ho visto l’immondizia crescere a dismisura, praticamente una discarica a cielo aperto. Per un paese che si definisce civile trovo questa situazione veramente vergognosa, e forse dire vergognosa non basta. Non posso credere che nessuno abbia visto questo sconcio, almeno che non si percorra con il paraocchi questa strada, tra un po’ di tempo bisognerà andare a raccogliere l’immondizia con la ruspa. Io non so se questa situazione sia di competenza del Comune o della Provincia però ormai qualcuno dovrebbe intervenire. Se non spetta al Comune, comunque si potrebbe attivare per sollecitare chi di competenza. Nella speranza di veder risolta questa incresciosa situazione vi ringrazio per l’attenzione”.

All’incresciosa situazione – che è solo colpa di chi i rifiuti li butta così – dovrebbe porre ancora una volta parziale quanto encomiabile rimedio la “Giornata ecologica” di cui riferisce l’articolo qui sopra. In proposito, da registrare quanto scritto su Facebook da un cittadino che all’invito a partecipare si diceva interessato, non fosse per i «comportamenti di certe persone che utilizzano queste occasioni per fare vetrina con sorrisi e strette di mano per tutti». Fulminante la risposta dell’assessore Cinzia Spagnolo: «Ma tu c’eri in questi ultimi 5 anni e puoi dire di aver visto sorrisi e strette di mano? Io non ho visto né quello né te».

X