Il ladro è in casa. Si aggira furtivo. Sa che i proprietari sono assenti, ma sa anche che l’appartamento è collegato ad un sistema d’allarme. Quindi avrà soltanto pochi minuti per arraffare gli oggetti di valore e darsela a gambe, prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Improvvisamente, prima che abbia il tempo di agire, un densissimo fumo bianco inizia ad invadere il locale, avvolgendolo in pochissimi istanti. La visibilità è ridotta praticamente a zero.

E mentre un allarme sonoro inizia a fare il suo lavoro, al ladro non resta che cercare a tentoni una via di fuga, senza essere riuscito a rubare nulla. Il malcapitato, è finito in una casa protetta da un innovativo sistema “nebbiogeno”, in grado di garantire un’assoluta sicurezza contro i furti. Perchè, come ben sanno gli esperti di sicurezza: «Chi non vede non ruba!».

La nebbia anti intrusione è solo uno dei tantissimi sistemi d’allarme che negli ultimi anni hanno reso sempre più efficaci e impenetrabili i sistemi difensivi di case, aziende e negozi. Oggi, i sistemi di sicurezza non si limitano più soltanto al vecchio impianto sonoro o all’occhio vitreo della telecamera.

Sofisticatissimi impianti, affidati ad un’intelligenza elettronica impensabile soltanto fino a pochi anni fa, sono in grado di garantire un’assoluta sicurezza dei beni e delle persone, sia in ambito civile che industriale. «Nel campo della sorveglianza e della sicurezza, quello che fino a poco tempo fa vedevamo soltanto nei film di spionaggio oggi è una realtà» spiega Giancarlo Zanone, titolare, insieme al figlio Stefano, del Centro Sicurezza Albese.

Centraline intelligenti. Software che riconoscono i volti e ne stabiliscono sesso ed età. Distinguono i malintenzionati da un animale di passaggio o dal cagnolino di casa. Individuano aumenti di temperatura legati a possibili rischi d’incendio. Agiscono sulla base della tipologia di pericolo, adottando le migliori strategie difensive, come gli allarmi sonori o fumogeni. «Insomma – precisa Stefano – quando parliamo di sicurezza, parliamo di sicurezza a 360 gradi, con progetti realizzati ad hoc per le esigenze di ogni cliente.

Il nostro punto di forza è proprio quello di garantire la massima tranquillità delle persone, fornendogli la tranquillità richiesta senza, per questo, fargli cambiare comportamenti e abitudini. Un esempio? Se il cliente è abituato a lasciare le finestre aperte progettiamo un impianto di sicurezza che gli consenta di farlo. Se ha una villa e vuole una protezione estesa al giardino, ma possiede un cane, possiamo collocare i moderni rilevatori pet-immuni, che riconoscono gli animali di casa. In caso di necessità, il controllo degli accessi, con l’apertura di porte e cancelli, può essere affidato ad una telecamera a riconoscimento facciale, che si affida ad un data base con le foto delle persone che possono entrare. Non solo, è possibile inserire anche le immagini di una black list di persone indesiderate, che fa scattare un immediato allarme alle forze dell’ordine».

Le telecamere utilizzate oggi offrono, tuttavia, una serie di servizi che vanno ben oltre la semplice sicurezza contro i malintenzionati. «I sistemi a infrarosso con i sensori di temperatura segnalano l’allarme legato ad un possibile rischio d’incendio e sono in grado di operare anche in situazioni di buio, nebbia o fumo. Attraverso il tablet o il telefono possiamo controllare in ogni istante, e in tempo reale, il negozio o l’abitazione. E ascoltare voci e rumori con il sistema sonoro. Questo può essere utile anche per tenere sotto controllo una persona anziana, o dei bambini lasciati momentaneamente soli».

Sempre attraverso il telefono, è poi possibile comunicare con la centralina per gestire ogni tipo di azione o intervento: aprire il cancello o le porte, accendere le luci, o semplicemente attivare il sistema di irrigazione. Come spiegano ancora gli esperti del CSA: «I rapidissimi progressi dell’elettronica ci stanno dando un grandissimo aiuto nello sviluppo di tecniche antintrusione sempre più sofisticate ed efficaci. Le centraline di oggi sono talmente flessibili che non solo si adattano ad ogni esigenza, ma possono essere costantemente aggiornate con le nuove tecnologie. Nel nostro campo è quindi fondamentale essere costantemente al passo con i tempi. Insomma, per essere sempre un passo avanti…».

Le termocamere: sicurezza all'infrarosso

Oggi le telecamere garantiscono una sicurezza a 360 gradi non solo contro i malintenzionati. Possono infatti rilevare e segnalare aumenti di temperatura legati ad un possibile rischio incendio. Sanno riconoscere i volti delle persone, aprendo porte e cancelli soltanto ai familiari o a chi è stato inserito nel data base. Addirittura, distinguono gli animali di casa da quelli selvatici o dai malintenzionati

CENTRO SICUREZZA ALBESE

Via Santa Margherita, 1/b – Alba – Tel. 0173/441500

WEB: www.csaalba.it

MAIL: csainfo@csaalba.it