La scuola d’Infanzia ha fatto festa al suo orto didattico

93
La bancarella. Del mercatino agricolo allestita all’asilo

Riceviamo

e volentieri pubblichiamo.

Quest’anno la scuola dell’Infanzia di Cherasco con il proprio Orto Didattico ha aderito al progetto degli Orti in Condotta di Slow Food

Il progetto dell’Orto in Condotta prevede percorsi formativi per gli insegnanti, attività di educazione alimentare e del gusto, di educazione ambientale per gli studenti e seminari per genitori e nonni ortolani. Slow Food festeggia gli Orti in Condotta a livello nazionale il 12 novembre, giorno di San Martino, data tradizionalmente dedicata alla messa a riposo dei campi. La scuola dell’Infanzia di Cherasco, unitamente alla tradizionale Fiera di San Martino della città, il 12 novembre ha festeggiato il suo orto. Per tutta la settimana si sono svolte attività dedicate ai prodotti della terra, scoprendo l’origine dei vegetali che concorrono a una buona e sana nutrizione. Si è lavorato per accostare il bambino al gusto di esplorare e di scoprire i prodotti della terra utilizzando i cinque sensi, affinando abilità e atteggiamenti di tipo scientifico come: la curiosità, lo stimolo a esplorare, il gusto della scoperta. Grazie all’intervento di esperti, nonni e genitori si è riscoperta l’importanza dei rapporti intergenerazionali che legano i bambini agli adulti, che tramite il loro sapere teorico e pratico hanno trasmesso quanto sia significativo recuperare l’uso e il valore della terra.

All’ingresso della scuola è stato allestito un piccolo mercatino in cui sono stati esposti i prodotti raccolti nell’orto (zucche, finocchi, cavoli) e i sali aromatizzati preparati dai bambini con le erbe aromatiche. Inoltre, tramite il kit didattico fornito dalla Slow Food, si sono organizzati giochi di società legati all’educazione per una corretta alimentazione e alla conoscenza dei prodotti di stagione.

E’ stata una settimana particolarmente emozionante e divertente per gli alunni, che ha viste coinvolte le famiglie e il territorio (in particolare si ringrazia l’azienda agricola cheraschese “Il Trifoglio” per la preziosa collaborazione).