CanaleROERO NORDROEROAttualità

La Provincia approva il progetto definitivo per il ponte sulla sp 929 a Canale d’Alba

Il ponte lungo la strada provinciale 929, nel tratto Montà-Canale, sarà presto oggetto di un importante intervento di manutenzione da parte della Provincia. L’infrastruttura presenta alcune criticità dovute agli effetti del traffico, alle condizioni climatiche e alla pavimentazione ormai usurata. Le strutture più degradate sono i pulvini, i cordoli dell’impalcato e le spalle: qui in particolare ci sono alcuni tratti dove il ferro si è deteriorato, con un principio di corrosione delle barre di armatura dovuto probabilmente agli agenti atmosferici e ad un’inefficiente regimentazione delle acque piovane.

Con un decreto del presidente Luca Robaldo di fine dicembre la Provincia ha quindi approvato il progetto definitivo predisposto dall’Ufficio tecnico, sezione di Alba-Mondovì, per la messa in sicurezza del viadotto. L’intervento consiste nelle seguenti lavorazioni: idropulitura, ripristino con malta di rasatura della superficie e successiva impermeabilizzazione con vernice a base poliuretanica delle travi e delle pile, idrodemolizione, sabbiatura dei ferri sporgenti, ricostruzione con malta e rete elettrosaldata, ripristino superficiale e infine impermeabilizzazione per i pulvini, le spalle e i cordoli; ricostruzione delle porzioni di soletta degradate; impermeabilizzazione dell’estradosso dell’impalcato, ripristino della pavimentazione stradale, realizzazione della segnaletica orizzontale, e infine la sostituzione delle barriere di protezione e integrazione di parte di esse con reti.

Il consigliere provinciale delegato Massimo Antoniotti: “La Provincia prosegue in tal modo il suo percorso di messa in sicurezza di ponti e cavalcavia un po’ su tutto il territorio utilizzando le risorse ministeriali del Decreto ponti. E’ un segnale di attenzione alla sicurezza degli autoveicoli e dei cittadini”.

I lavori ammonteranno a 863 mila euro, di cui circa 609 mila per lavori a base d’asta (comprensivi degli oneri di sicurezza e coordinamento) e 254 mila euro per somme a disposizione dell’amministrazione. La copertura dell’importo è garantita dal decreto ministeriale 225 del 7 maggio 2021, il cosiddetto “Decreto ponti”.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button