BRAAttualità

La nuova pista di skateboard a Bra ispirata alla cultura d’oratorio

La pista spazio per uno sport emergente, per socializzare e imparare buone azioni

Diventerà «uno spazio accogliente e sereno con una supervisione educativa come lo sono sempre stati gli oratori parrocchiali». Lo dice l’assessore allo Sport, Daniele Demaria, anticipando al “Corriere” l’approvazione del regolamento d’ac­cesso allo skate park realizzato dal Comune di Bra in via Sartori. L’opera, un investimento da 50mila euro, in realtà è frequentata già da quando era ancora transennata e ingombra di mezzi e attrezzi dei muratori, ormai un mese fa. Abbiamo chiesto se l’Amministrazione, anche dopo la segnalazione di un lettore al “Corriere”, avesse preso provvedimenti onde evitare rischi connessi a un uso antecedente al «regolare collaudo» di sicurezza seguito allo smantellamento del cantiere.

Demaria: «Una fase d’osservazione è sta­ta molto utile a redigere la proposta di norme che definiremo questa sera in Consiglio, e dal primo giorno d’apertura ufficiale sulla pista 6 giorni a settimana sono presenti educatori di strada dalle ore 16.30 alle 19.30 e dalle 20.30 alle 22.30. Questo per favorire un clima sereno e collaborativo con alcune finalità ulteriori: i ragazzi hanno chiesto di poter fare la raccolta differenziata dei rifiuti, stanno proponendo idee per l’inaugurazione, eccetera. Noi ne vogliamo canalizzare positivamente l’energia: di chi vuole praticare uno sport che è anche specialità olimpica come di chi cerca un semplice spazio d’aggregazione». Il vicino centro giovanile ora compreso tra le paraboliche da evoluzioni su ruote e la scuola Media “Dalla Chiesa”, «sperimenterà – conclude l’assessore – l’apertura dei suoi campi da calcio e basket nei fine settimana, per aumentare gli spazi per l’attività fisica e la socializzazione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com