La Morra, diminuiscono i residenti

la morraDue gli ultracentenari E 341 gli stranieri

Da 2.754 a 2.724: lo scorso anno si sono perse 30 unità

L’inizio di gennaio è sempre occasione per il bilancio demografico di un comune, relativo naturalmente all’anno appena concluso. A La Morra i numeri indicano la diminuzione della popolazione rispetto al 2014, che si era chiuso con 2.754 unità. L’ufficio servizi demografici dichiara che a fine 2015 la popolazione era di 2.724 unità, 1.374 maschi e 1.350 femmine. Le famiglie residenti sono 1.195. Il bilancio fra nati e deceduti è negativo: sono 17 i nuovi arrivati, 10 maschi e 7 femmine (fra questi tre stranieri), l’ultimo si chiama Martino, nato il 30 dicembre. I deceduti invece sono 28: 15 maschi e 13 femmine. Per quanto riguarda i nuovi residenti si registra l’arrivo in paese di 99 persone, di cui 84 provenienti da altri comuni e 13 dall’estero; in 118 hanno invece deciso di trasferirsi: 112 in altri comuni italiani e 6 all’estero. Ci sono altre interessanti curiosità sulla popolazione di La Morra: bambini e ragazzini da zero a 14 anni sono 351, I giovani sono 731, di cui120 dai 15 a 19 anni, 139 dai 20 a 24 anni e 121 dai 25 a 29 anni. Per quanto riguarda la terza età, 67 persone vanno dagli 85 agli 89 anni, 37 dai 90 ai 94 anni (9 maschi e 28 femmine). Tutto femminile il numero delle 9 quasi centenarie (da 95 ai 99 anni) e ben 2, un maschio e una femmina hanno compiuto 101 anni. La popolazione residente di origine straniera ammonta a 341 unità, 162 maschi e 179 femmine. In maniera differente da altri centri della zona le comunità più nutrite sono quella rumena (163 persone), seguita da quella Macedone (74) poi i cittadini provenienti da Bulgaria (37 residenti), Albania (23 residenti), Marocco (8), Polonia (8), Russia (7). Non sono pochi i paesi che contano un solo rappresentante: Bangladesh, Belgio, Bosnia, Corea del Sud, Danimarca, Francia, Ghana, Svezia, Svizzera , Germania e Tunisia. Lo scorso anno in paese si sono celebrati 11 matrimoni civili, 4 religiosi e per la prima volta 5 divorzi in Comune. Inoltre 4 persone di origine straniera hanno acquistato la cittadinanza italiana.