ALBAAttualità

La gabbianella e il gatto per la recita di Natale della Casa dei Bambini ad Alba (Fotogallery)

Riflessione sui temi dell'identità, del coraggio e della poesia in chiave ambientalista

ALBA –  “A tutti i bambini  della La Casa dei Bambini Elena e Gabriella Miroglio, affinché possano imparare dalla gabbianella a lasciarsi andare, a volare per cercare di raggiungere i propri sogni; e dal gatto ad amare l’altro, quello che all’apparenza è diverso da noi”.

E’questo l’augurio che La Casa dei Bambini Elena e Gabriella Miroglio ha rivolto ai suoi bambini, protagonisti dello spettacolo Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, tratto dall’omonimo libro di Luis Sepulveda, che si è tenuto sabato 11 dicembre al Teatro Sociale.  Sul palco 107 bambini da 1 a 5 anni: per la prima volta sono stati coinvolti nell’iniziativa anche i piccoli del Nido con l’obiettivo di volare ancora più in alto.

“Vola solo chi osa farlo” dirà il gatto Zorba al poeta, a colui che sa volare con le parole e riesce ad infondere la forza e il coraggio per spiccare il volo alla piccola gabbiana che, crescendo con i gatti ha perso la propria identità.

Quest’anno l’ultima sezione della scuola materna ha scelto come centro di interesse il tema dell’inquinamento dei nostri mari. Il libro senza tempo di Sepulveda ha perciò rappresentato lo spunto di riflessione più adatto da cui partire.

Il lungo lavoro di preparazione è iniziato nel mese di agosto: ogni giorno le maestre, con costanza e dedizione, hanno insegnato le parti ai piccoli, impostando le scene, scegliendo le musiche. Tutte le scenografie sono state realizzate a mano durante i laboratori di scenografia, che vanno dalla pittura, alla falegnameria, alla stampa.

I costumi di scena sono stati progettati e confezionati dalle modelliste e dalle sarte dell’atelier Miroglio.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button