ALBAAttualità

La Cooperativa Sociale “Alice” di Alba si unisce al Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza nella ferma condanna dell’invasione dell’Ucraina.

 

La Cooperativa Sociale Alice, di Alba, si unisce al Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) e alle tante forze politiche e della società civile che in Italia e nel mondo condannano l’invasione dell’Ucraina e chiedono l’immediata cessazione delle ostilità. È necessario che il governo italiano e l’Unione Europea mettano in campo ogni sforzo diplomatico per trovare una soluzione pacifica a un conflitto che destabilizza l’intero pianeta e l’Europa in particolare, garantendo la sicurezza di tutti gli attori in gioco e il principio di autodeterminazione dei popoli. È auspicabile che sia affidato alle Nazioni Unite il compito di gestire il conflitto con gli strumenti del dialogo e del diritto internazionale.

La guerra non è mai la soluzione e comporta un prezzo altissimo di sangue e di sofferenze che paga più di tutti la popolazione civile. Il movimento per la pace e nonviolento italiano e internazionale è pronto a fornire analisi e proposte autorevoli e concrete in cui si riconoscono tantissimi cittadini e organizzazioni sociali e politiche, e che meritano di trovare spazio nel dibattito politico. La demilitarizzazione e il disarmo sono, a nostro avviso, la via maestra per una pace duratura.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button