More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    La Cassazione sull’autovelox: senza omologazione non vale

    spot_imgspot_img

    Conoscendo l’Italia non saremmo così definitivi nell’affermarlo, ma GloboConsumatori, l’associazione che da anni assiste cittadini ricorrenti contro le multe dell’autovelox, lo ha scritto nel suo ultimo comunicato ai giornali: la Cassazione ha messo «finalmente la parola fine alla questione che ha diviso per anni i giudici di merito sulla vicenda approvazione/omologazione» degli apparecchi misuratori della velocità dei veicoli sulle strade.

    La suprema corte ha infatti respinto l’appello di un Comune, Treviso, secondo cui tanto valeva che il suo fosse omologato come approvato. No, aveva già osservato in primo grado il giudice veneto. E Roma ha confermato. Perché –riferisce GloboConsumatori –si tratta di certificare omologando una «caratteristica tecnica» indispensabile a sancire «perfetta funzionalità e precisione dello strumento». Senza l’omologazione, le contestazioni rilevate sono nulle. La Cassazione ha aggiunto «non costituiscono valore legale – prosegue GloboConsumatori – le circolari ministeriali evocate dal ricorrente», che «sembravano avallare una possibile equipollenza tra omologazione e approvazione». Una equivalenza «basata, però, su un approccio che non trova supporto nelle fonti primarie» dell’ordinamento, le quali «non possono derogare da fonti secondarie o di carattere amministrativo».

    Il guidatore trevigiano che viaggiava ai 97 dove il limite è a 90 km/h, rischia di mandare in tilt un sistema multimilionario. Per salvarlo il Ministero dei Trasporti dovrebbe mettere in campo una legge tale da escludere la necessità di una omologazione di fatto impossibile, non essendo mai stato esplicitato come e chi dovrebbe farla. Mentre i ricorsi fioccano e per i Comuni si profila un terremoto di mancati introiti e spese, per rimborsare le processuali agli automobilisti in Tribunale.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio