La Cappella del Barolo compie 20 anni

Compie vent’anni la Cappella del Barolo di Sol LeWitt e David Tremlett, uno dei primi progetti di recupero del contesto ambientale delle Langhe con interventi di arte contemporanea internazionale. Costruita nel 1914 come riparo da temporali e grandinate per chi lavorava nelle vigne e mai consacrata, la Cappella di SS. Madonna delle Grazie fu acquistata dalla famiglia Ceretto nel 1970 con 6 ettari del vigneto di Brunate, nel cuore della Docg del Barolo. Ridotta a rudere dopo anni di abbandono, si è trasformata in uno degli edifici più famosi del territorio, la Cappella del Barolo, grazie alla famiglia Ceretto che nel 1999 ne ha affidato una reinterpretazione in chiave modernista agli artisti Sol LeWitt e David Tremlett.
Per il ventennale la famiglia Ceretto ha organizzato per il 21 e 22 settembre diverse iniziative alla Cappella. Il progetto Keeping Time, curato da Guy Robertson e Tony Tremlett con the Mahler & LeWitt Studios, comprende una mostra, la realizzazione di un vinile e performance dal vivo.