La Cantina di La Morra ha donato 1700 euro

la morra Il 2015 è stato un anno importante per la Cantina comunale di La Morra non solo per l’alto numero di visitatori provenienti da ogni parte del mondo, giunti per degustare e acquistare i pregiati vini dei 70 produttori associati, ma anche per le iniziative benefiche portate avanti dal neopresidente Giorgio Viberti insieme al Consiglio direttivo e gli operatori della cantina stessa. In particolare è stato significativo il supporto per la raccolta fondi a favore di Telethon, la Fondazione che sostiene la ricerca sulle malattie genetiche infantili e sostiene le famiglie dei bambini colpiti da tali patologie.

Il progetto rappresenta una bella eredità lasciata a La Morra da Claudia Ferraresi, referente Telethon fino alla sua prematura scomparsa nel settembre 2014. Ha infatti preso le mosse dalla collaborazione tra l’associazione “Art & Wine Club – Italian Top Style” di Barolo e la Cantina comunale, grazie al coordinamento della compianta produttrice vitivinicola e artista.

Nel corso dell’anno da poco archiviato sono state avviate in paese diverse iniziative a sostegno di Telethon. L’ultima, intitolata “Un cuore di cioccolato con il Barolo chinato” che si è svolta a fine anno ha fruttato fino al 18 dicembre 850 euro destinati a Telethon che sommati a quelli raccolti nei mesi precedenti hanno portato alla cifra complessiva relativa al 2015 di 1.700 euro.

«Siamo felici di aver collaborato con la Fondazione Telethon per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche infantili, perché è un ambito di azione umanitaria fondamentale per dare risposte concrete a bambini e famiglie in gravi difficoltà – commenta Giorgio Viberti –. Questo progetto evidenzia come la fama e il pregio del Barolo, in particolare quello di La Morra che rappresenta un terzo dell’intera produzione di tale vino, possano avere anche un’utilità sociale che va ben oltre i confini delle Langhe»