dal PiemonteAttualità

Innevamento deficitario su tutto il Piemonte, punti pericolosi molto isolati

Il perdurare del periodo secco mantiene l’innevamento fortemente deficitario su tutti i settori, indipendentemente dalla quota.

Il manto nevoso si presenta fortemente eterogeneo, con ampie zone erose in corrispondenza delle creste e locali accumuli nelle zone al riparo dal vento. I profili nivologici evidenziano ancora la presenza di strati deboli persistenti costituiti da grossi cristalli sfaccettati e a calice. Alle alte quote sono presenti superfici molto dure/ghiacciate.
Per il fine settimana il grado di pericolo si manterrà 1-Debole su tutti i settori ad eccezione delle A. Lepontine di confine dove, a quote elevate, sarà 2-Moderato.

Il problema principale è rappresentato dagli strati deboli persistenti. Nelle zone di passaggio da poca a molta neve, come all’ingresso di conche e canaloni, gli strati deboli presenti nella neve vecchia possono distaccarsi a livello isolato e per lo più con un forte sovraccarico.

Prestare attenzione al pericolo di scivolamento e caduta per la presenza di superfici dure e lisce.

Per conoscere ulteriori dettagli vi invitiamo alla lettura del bollettino valanghe completo

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button