ALBAAttualità

Incontri a Saluzzo ed Alba per i deputati del Terzo Polo

Nella giornata di ieri si è svolto l’evento del Terzo Polo presso il locale Interno Due di Saluzzo, in cui hanno preso parte oltre ad Andrea Vassallo e Francesco Hellmann, rispettivamente segretari provinciali di Azione e Italia Viva, gli Onorevoli Enrico Costa, responsabile del tema della giustizia di Azione, e Luigi Marattin, esperto di politica economica di Italia Viva.

Nel corso dell’incontro, i deputati hanno fornito un resoconto delle proprie attività parlamentari, denunciando ed evidenziando gli aspetti paradossali che stanno caratterizzando la maggioranza nei primi mesi di governo: l’Onorevole Marattin non ha mancato di sottolineare come i partiti chiamati a governare fossero del tutto impreparati ad esercitare questo ruolo; dal canto suo, Enrico Costa ha messo in luce il tentativo maldestro di ostacolare le riforme del Ministro della Giustizia Carlo Nordio da parte degli stessi parlamentari che siedono tra le file di Fratelli d’Italia.

Successivamente, spinti dalle domande del pubblico, si sono affrontati alcuni temi focali per la Provincia di Cuneo, primo fra tutti la carenza delle infrastrutture: nella fattispecie, i due Onorevoli si sono detti pronti ad intervenire per il completamento dell’Asti-Cuneo, per evitare il depotenziamento dell’aeroporto di Cuneo-Levaldigi e per il ripristino del valico del Colle di Tenda.

Infine, è intervenuto anche il Consigliere Provinciale di Azione Pietro Danna il quale ha fornito un ragguaglio sull’attività in consiglio provinciale dando anche la propria disponibilità ad affrontare questioni specifiche con i diversi amministratori locali.

La sera ad Alba, in Sala Riolfo, si è svolto l’altro appuntamento del Terzo Polo dedicato  all’albese e al braidese con Luigi Marattin e Marta Giovannini, sindaco di Verduno e coordinatrice di Italia Viva. Si è parlato di legge di bilancio, primo banco di prova del nuovo Governo, sottolineando in particolare le grosse contraddizioni realizzate dalla: si è discusso dei fondi stanziati per il calcio, invece che per i giovani e del rialzo delle accise e quindi del carburante.

Gli appuntamenti del Terzo Polo hanno riscontrato una grande partecipazione e un grande interesse da parte non solo di sindaci e amministratori del territorio, ma anche di cittadini e soprattutto di giovani che hanno grande desiderio di trovare uno spazio in cui esercitare la propria passione.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button