Dal CuneeseCRONACA

Incidente Pianfei: individuato e denunciato il pirata della strada

Un uomo è morto questa mattina a Pianfei, poco più di 2 mila abitanti in provincia di Cuneo, investito da un’auto pirata. I carabinieri hanno subito avviato le ricerche dell’automobilista che non si è fermato.

L’incidente è avvenuto in via Bisalta, intorno alle 5.30. Inutile l’intervento del 118: i sanitari non hanno potuto far altro che constatare la morte dell’uomo, un 36enne residente a Chiusa Pesio. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Villanova Mondovì.

E’ stato individuato e denunciato dai carabinieri intorno alle 12 l’uomo che la notte scorsa, intorno alle 5,30, alla guida del suo furgone, ha investito e ucciso Danilo Cantore, 36 anni, di Chiusa Pesio (Cuneo). Cantore era stato travolto dal furgone Mercedes mentre percorreva a piedi all’alba di oggi la strada provinciale 211 a Pianfei, dopo aver trascorso la notte in un bar poco distante. I residenti della zona hanno sentito lo schianto e chiamato i soccorsi. I carabinieri di Villanova Mondovì, Chiusa Pesio e il Nucleo Radiomobile di Cuneo e Mondovì hanno rintracciato il trentenne alla guida del furgone, residente nella zona, sei ore dopo l’investimento mortale. L’uomo, anche lui di 36 anni, è stato incastrato dal filmati della videosorveglianza lungo la provinciale e dalle testimonianze degli avventori del bar. Il suo furgone era ammaccato, è accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso. Il pm che ha coordinato le indagini è Pier Attilio Stea della Procura di Cuneo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button