More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Inaugurata la nuova sede dell’Avis a La Morra

    spot_img

    LA MORRA – Sabato 10 febbraio a La Morra è stata inaugurata la nuova sede della sezione dei donatori di Sangue dell’Avis che raggruppa anche i volontari di Verduno. Si trova nell’edificio di piazza Vittorio Emanuele, sede anche degli ambulatori di medicina di base.

     

    Oltre a tanti soci e donatori e rappresentanti delle associazioni di volontariato del territorio erano presenti l’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi, il presidente della Provincia di Cuneo Luca Robaldo, il presidente provinciale dell’Avis Flavio Zunino, il direttore del distretto di Bra dell’Asl Cn2 Elio Laudiani. Il vice sindaco di Verduno Luciano Vero. Ovviamente erano presenti anche il presidente della sede Avis Oscar Revello, che ha presentato la sua relazione: “Nel 2023, per quanto riguarda l’attività trasfusionale abbiamo mantenuto lo stesso risultato dell’anno precedente e ne siamo più che entusiasti visto che due sedute su quattro sono state traslate dalla domenica al sabato ed i cambiamenti si sa hanno sempre bisogno di un po’ di rodaggio. Le donazioni complessive sono state 174, esattamente come lo scorso anno, suddivise in 141 di sangue intero e 33 plasmaferesi. I prelievi conferiti all’unità di raccolta A. Colombo di Torino (quindi quelli effettuati in sede, autoemoteca o altre sedi a noi vicine) sono stati 143 mentre quelli effettuati presso il Sit di Savigliano sono stati 31.

    I nuovi donatori ed i donatori che non donavano da tempo che sono stati riammessi sono stati ben 16, (mai cosi tanti) che vanno a sostituire i 12 che per motivi di salute o per sopraggiunti limiti di età hanno dovuto abbandonare l’attività trasfusionale”. Il sindaco di La Morra Marialuisa Ascheri, presente insieme al vice Massimo Guarena, ha così salutato i presenti: “Presentiamo ed inauguriamo la nuova sede della sezione, il punto di incontro per i tanti soci, oggi 114, per tutti coloro che vorranno rendere sempre più importante il ruolo e lo scopo che già nel 1972 La Morra e Verduno si sono dati. A maggio del 2023 la Giunta comunale ha valutato positivamente l’idea progettuale di ricollocare l’Avis, che da settembre del 1973 aveva la propria sede in via Richieri, in locali più idonei accanto agli studi medici. Occorre anche dire che in questo edificio dove trovano sede i Volontari del soccorso e della Protezione civile alcuni spazi possono essere utilizzati in modo funzionale da più associazioni. Con gioia, apprendo che tra i nuovi volontari ci sono giovani leve e ribadisco anche oggi, come a San Martino, l’appello alle ragazze e ragazzi. Fatevi coinvolgere nella vita del paese attraverso le associazioni”. Nella nuova sede le postazioni per i prelievi sono quattro e i prossimi saranno il 3 marzo.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio