In un incidente a Gubbio, muore l’albese Daniele Giacosa, grave la moglie Morena Ghione

L’albese Daniele Giacosa di 33 anni ha perso la vita a Gubbio in un violento scontro, restano gravissimi a Perugia la moglie della vittima Morena Ghione e un 29enne eugubino. Altri due feriti trasferiti nella notte a Terni.

Daniele Giacosa con la moglie Morena Ghione. La foto del profilo facebook, la coppia si era recentemente sposata.

E’ il 33enne Daniele Giacosa di Alba (Cuneo) la vittima dell’incidente sulla variante di Gubbio accaduto nel pomeriggio di ieri poco prima delle 16: l’uomo era alla guida del minivan che si è scontrato frontalmente con una Fiat Punto tra le uscite di S.Marco e Padule. L’uomo che era alla guida del Van Fiat e’ deceduto sul colpo. A bordo c’erano altre tre persone. E’ gravissima la moglie della vittima, Morena Ghione, 31enne, tecnico dell’Asl Cn2, ricoverata all’ospedale di Perugia in condizioni disperate. Molto gravi anche le condizioni di un giovane eugubino, poco meno che trentenne, che era alla guida della Fiat Punto ed era diretto verso Gubbio. Quest’ultimo ha subito molteplici traumi pesanti ed è stato operato nella notte all’ospedale di Perugia. Il bollettino conta anche altri due feriti in condizioni serie, e non ancora fuori pericolo di vita, ricoverati sempre a Branca. Si tratterebbe di un’altra coppia a bordo del minivan, una donna trentenne originaria di Assisi e un torinese di 32 anni, che viaggiavano a bordo con la coppia di Alba. Entrambi sono stati trasferiti nella notte all’ospedale di Terni al reparto di neurochirurgia. Per tutti la prognosi resta riservata.

Un’appassionato sportivo
Daniele Giacosa, abitante ad Alba ma originario di Guarene, era molto conosciuto in ambito sportivo ad Alba perché accanto alla sua attività lavorativa di massaggiatore e fisioterapista presso l’istituto Ottolenghi, seguiva, sempre come massaggiatore, diverse squadre albesi di pallone elastico e pallavolo, e curava la preparazione atletica dei ragazzi delle squadre agonistiche del Tennis Club Alba.

Daniele è stato anche un ottimo atleta, appassionato di canoa, aveva ottenuto brillanti risultati in gare di decathlon, arrivando ad un soffio dalla qualificazione olimpica.

Appassionato viaggiatore, di recente era rientrato, insieme alla moglie Morena, da un viaggio in Thailandia e Vietnam.

Daniele lascia, oltre alla moglie, i genitori e un fratello, a loro le sentite condoglianze della redazione per la dolorosa perdita.

 

X