More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    In arrivo freddo e nevicate a bassa quota. Allerta gialla per neve sul cuneese e Valle Tanaro

    spot_imgspot_img

    La discesa di un minimo sul Piemonte, alimentato da una saccatura di origine polare, convoglia intense correnti orientali sulla regione, che hanno determinato, dal tardo pomeriggio sera di ieri 5 febbraio, nuove nevicate sulla nostra regione.

    Sono stati registrati apporti dai 5 ai 10cm su Alpi Cozie Nord e valori via via crescenti spostandosi verso sud, con massimi di 10-15cm alle quote superiori i 1300m delle Alpi Marittime e Liguri.

    Sul cuneese la quota neve è scesa fino a 500-600 m seppur con accumuli al suolo di pochi centimetri.

    Tra la serata odierna e il primo mattino di domani, sono attese nevicate moderate su zone montane e pedemontane alpine e deboli sulle pianure adiacenti oltreché un deciso calo delle temperature.

    Gli accumuli in pianura potranno raggiungere localmente i 5 cm sul torinese e 10 cm sul cuneese. Un’attenuazione dei fenomeni è attesa nel corso della mattinata di domani, con deboli nevicate residue sul cuneese, in esaurimento nel pomeriggio.

    Si segnala che la diminuzione delle temperature causerà gelate in pianura con temperature minime diffusamente al di sotto dello zero sia per la giornata di domani sia per quella successiva.

    Il centro funzionale di Arpa Piemonte ha emesso un’allerta gialla per neve sulla pianura del cuneese e in valle Tanaro

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio