dal PiemonteScuola

In 63 comuni piemontesi orari dei nidi ampliati a parità di tariffa

Sono 63 i Comuni che, grazie ad un finanziamento della Regione di complessivi 2.720.000 euro, per l’anno educativo 2022-2023 prolungheranno l’orario di apertura degli asili nido di propria titolarità mantenendo invariate le tariffe per le famiglie e inoltre potranno attivare moduli di prolungamento orario anche durante le vacanze natalizie e pasquali. L’elenco

L’obiettivo è facilitare le famiglie con bambini della fascia 0-3 anni a conciliare le incombenze lavorative con la cura dei figli.

“La famiglia – sostiene l’assessore regionale all’Istruzione Elena Chiorino – ė il primo ammortizzatore sociale, culla degli affetti e luogo nel quale si forma l’identità di ognuno di noi. Il nostro obiettivo è sostenerla e tutelarla tramite misure concrete, finalizzate al sostegno della natalità per uscire da questa ‘glaciazione demografica’ e riscoprire la bellezza della genitorialità. Una Nazione che non fa figli è una Nazione che nega il suo futuro ed una misura di questo tipo garantisce opportunità ad una donna di essere sia madre sia lavoratrice: ampliare gli orari dei nidi a pari tariffa significa sia supportare l’occupazione femminile, aumentando il numero di educatrici necessarie, sia non gravare sulle casse comunali calmierando le tariffe”.

L’orario potrà essere ampliato dal lunedì al venerdì e/o il sabato mattina, ad integrazione di quello standard garantito.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button