In 1.800 hanno ballato alla Zizzola

In 1.800 hanno ballato alla Zizzola

Riceviamo

e volentieri pubblichiamo.

Sono state oltre 1.800 le persone che hanno accolto l’inizio dell’estate partecipando alla terza edizione di Artico Festival, il 21 e 22 giugno scorsi, salendo fino alla collina del parco della Zizzola di Bra, per una due giorni di concerti, mostre e incontri.

Le piogge pomeridiane del venerdì non hanno scoraggiato il pubblico, che fin dall’apertura dei cancelli si è riunito davanti al palco, sotto gli ombrelli, incuriosito dall’inedita combo formata da Dottor Pira (in veste di dj) con live painting di Lorenzo Mт. L’esibizione di Shame e la gara di freestyle, in una sfida all’ultima rima, hanno infiammato il pubblico di Artico e spazzato via il maltempo, lasciando posto sul palco all’hip hop della Free Step Crew. Il live di Sorrowland ha riservato non poche sorprese, tra cui l’interruzione del concerto per soddisfare un’insolita richiesta pervenuta da un ragazzo nel pubblico: è così che Vypra (frontman del gruppo) ha officiato un matrimonio, nella sorpresa generale.

Nitro, headliner della serata, non ha deluso le aspettative di un live particolarmente atteso, essendo l’unico previsto quest’estate in Piemonte.

Sabato è stata la volta di Giorgio Poi, che ha fatto cantare tutto il pubblico, mentre l’inizio della serata è stato affidato a Any Other, progetto di Adele Nigro, per il secondo anno sul palco di Artico Festival dopo aver accompagnato alla chitarra e voce il concerto dello scorso anno di Colapesce. Ad aprire i concerti del sabato è stato il cantautore Nebbiolo.

A far ballare tutti con i loro dj set, al termine delle due serate, sono stati Xanax Party e gli Avanzi di balera.

Non solo musica: molto apprezzati sono stati anche il reading di Paolo Nori, con letture tratte dal suo libro “La grande Russia portatile” e le mostre dedicate all’illustrazione, alla foto e al fumetto, con tre esposizioni allestite per tutta la durata dell’evento: una selezione delle tavole piщ belle dei fumetti del Dottor Pira e Lorenzo Mт, la mostra collettiva Animali notturni e la mostra fotografica a cura di ArteMidм, che raccoglie i migliori scatti della recente Bra Photo Marathon.

I numeri di Artico Festival 2019:

–  2 giorni di concerti ed eventi;

–  2 ospiti sul palco;

–   più di 50 persone coinvolte tra attività, performance e area market&food;

– 45 persone, tra staff e volontari;

– 4000 bicchieri utilizzati (rigorosamente biodegradabili!).

Artico Festival porta i musicisti alle porte tra Langhe e Roero, in cima alla collina che domina l’intera città di Bra, all’interno della suggestiva cornice del Parco della Zizzola, che fa da sfondo ai concerti e a tutte le altre attività che si svolgono nell’ambito del festival, tra workshop, installazioni e l’area market&food.

Artico Festival è un evento di Switch On, associazione culturale nata nel 2012, realizzato in collaborazione con la Città di Bra. Tramite il blog, i concorsi e gli eventi l’associazione offre spazi di espressione e di confronto, mettendo in dialogo artisti e pubblico. Switch On ha le sue sedi oltre che a Bra a Torino.

Contatta l'autore

Ti potrebbero interessare anche:

Apri chat