ALBAEventi

“Impossibile Langhe” domani sera Vittorio Sgarbi ospite al Teatro Sociale di Alba 🗓

Scheduled ALBA Eventi

La Fondazione Radical Design, voluta da Sandra e Charley Vezza con l’intento di promuovere la creatività delle Langhe nelle sue molteplici forme, presenta al Teatro Sociale il libro Impossible Langhe, con la presenza del noto critico d’arte italiano Vittorio Sgarbi e della direttrice del Festival della Tv di Dogliani, Federica Mariani.

Il 3 novembre, alle 20.30 presso il teatro Sociale “G.Busca” di Alba, con il benvenuto della Regione Piemonte e il suo Presidente Alberto Cirio e del Sindaco di Alba Carlo Bo, si aprirà una serata dedicata al volume che, oramai alla sua seconda ristampa, sta riscuotendo molto successo da parte dei lettori.

Il volume iconico che ci ha insegnato che la geografia è storia, cambiando radicalmente la percezione del viaggio in Langa e costruendo nuovi altrove, chiude il tour estivo nei piccoli paesi di questo grande territorio, arrivando in città.

I paesaggi umani e gli eventi di ogni tempo incrociano sentieri, piazze, chiese, opere d’arte ritrovate e personaggi reali di storie impossibili in luoghi sopravvissuti; si ripercorre il nuovo che contiene il lontano, grazie a uomini e donne visionari che hanno tramandato bellezza di ogni genere.

La serata è ad ingresso gratuito, si può riservare il proprio posto a sedere su www.eventbrite.com. Per maggiori informazioni si può scrivere a eventi@fondazioneradicaldesign.it

La Fondazione Radical Design è il progetto nato nel 2019 dalla volontà dell’imprenditrice piemontese Sandra Vezza e di suo figlio Charley, alla guida dell’azienda di design Gufram, con la volontà di sostenere il capitale umano e naturale delle Langhe.

Dando continuità a quell’approccio anticonformista che ha reso unica l’esperienza del design radicale, la Fondazione si impegna nella realizzazione di progetti intrinsecamente legati al territorio, coinvolgendo artisti e creativi attivi in diversi ambiti culturali.

Dopo l’installazione site specific Barolo to Heaven immaginata da Emilio Ferro (2019), la Fondazione promuove il volume Impossible Langhe, scritto da Pietro Giovannini e accompagnato dalle fotografie di Maurizio Beucci, edito dalla Fondazione Radical Design.

Un romanzo turistico

Impossible Langhe è un libro nato dal desiderio dell’autore di dare risposta a una domanda tanto banale quanto frequente: perché le Langhe sono colline così speciali?

Il volume racconta così di un territorio ancora oggi fatto di contrasti e storie epiche, popolato da piccoli grandi eroi del quotidiano come da incredibili visionari. Le colline, le valli e la natura, insieme alle città, ai borghi e alle frazioni, che vanno dal basso Piemonte alla Liguria, fanno da cornice a una narrazione dirompente ma puntuale che suggerisce itinerari fuori dal comune catturati da immagini autoriali inaspettate. Ne esce un ritratto originale, intimo e vero, di persone e luoghi con orizzonti molto diversi tra loro: storie che sembrano impossibili coesistere nell’arco di così pochi chilometri.

Il risultato è un volume che sembra racchiuderne due, quasi come fossero mazzi di carte mescolati da un prestigiatore che per magia fa finire ogni carta al suo posto: il primo è un libro per i viaggiatori, per chi vuole visitare le Langhe senza fretta e senza meta, scoprendo una viabilità minore e itinerari inediti, l’altro invece è per chi magari in Langa non andrà mai, tenendosela come isola della mente, un altrove dove sognarsi senza doverci per forza essere.

Impossible Langhe può essere definito un romanzo turistico: una guida senza indirizzi, un racconto senza la parola fine.

Impossible Langhe più che un libro è un oggetto radicale, con i suoi 3 kg e le 655 pagine di racconti e itinerari. Il progetto grafico, a cura dell’agenzia torinese Undesign, trae ispirazione dal territorio, scandendo il viaggio con mappe, cartoline e una palette cromatica che riprende proprio i colori della terra e delle vigne di questi luoghi.

Pietro Giovannini
Pietro Giovannini vive nella Langa del Barbaresco con Zenzero, il suo gatto. Per lavoro va in giro, mangia e beve, ovvero scrive di turismo, cibo e vino in Piemonte. Fondatore e direttore del mensile anViagi, vini, miti e strade del Piemonte”, è senz’altro uno dei più accaniti fan italiani di Bob Dylan. Tra le sue passioni ci sono poi il Barbaresco, il fumetto d’autore e la poesia russa del Novecento. Considera l’Ungheria una sua seconda patria e Pietroburgo una personale forma di paradiso. Nel pochissimo tempo libero si prende cura del giardino, degli ospiti del relais di sua madre e delle sue adorabili figlie: Federica e Ida. Gli piace molto regalare idee, viaggiare con pochissime persone ed evitare ogni tipo di sport. Crede nell’amicizia, nella famiglia e nei granelli di sabbia. Della vita ama tutto (tranne forse l’ultima colica renale).

Maurizio Beucci
Maurizio Beucci è un fotografo. Nato a Torino, vive a Milano e un po’ nella Langa del Moscato. È direttore di Leica Akademie Italy e Photographic Assets Manager per Leica Camera Italia. I suoi lavori sono stati esposti in diverse gallerie, tra cui la Somerset House di Londra, la Leica Galerie di Milano e Leitz Park a Wetzlar. Le sue immagini sono state pubblicate su riviste internazionali come Vogue China, Point De Vue, How to Spend It, AD Architectural Digest, La Stampa, La Repubblica, IL – Il Sole 24 Ore. Collabora inoltre con brand del lusso e della moda per i quali realizza campagne, ritratti e reportage. É studioso di storia della fotografia e immagine contemporanea, docente e curatore.

Federica Mariani
Imprenditrice nel campo della progettazione e realizzazione di eventi culturali, dopo la laurea in Architettura presso il Politecnico di Torino, dal 1996 e fino al 2014 collabora con SGI per cui produce documentari e reportage per le principali trasmissioni RAI come La Storia Siamo Noi, Timbuctu, Geo, per Sky Arte, Rai Cinema e per networks internazionali. Cura, nello stesso periodo, la produzione e l’organizzazione di eventi per importanti multinazionali. Nel 2011 ha l’idea di realizzare in Piemonte un evento, unico in Italia, dedicato al mondo della Televisione e del web, nasce così il Festival della Tv e dei Nuovi Media (www.festivaldellatv.it) a Dogliani (CN). Federica Mariani ne cura la direzione creativa. Nel 2017 è condirettore artistico di Ulissefest (www.ulissefest.it), festival dedicato al mondo del viaggio, realizzato a Bergamo, in collaborazione con Lonely Planet. Da maggio 2020 fa parte del Consiglio di Amministrazione di Editoriale Domani S.p.A. la società editrice del quotidiano Domani con la delega alla gestione dei rapporti con i media.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button