More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Il triste declino del Podio di Piobesi, fermo il progetto di recupero

    spot_img

    PIOBESI D’ALBA – Da qualche tempo, ormai, i Piobesini guardano verso la collina e sospirano. Il vero simbolo del paese sta lentamente crollando. Piobesi non ha reperti storici da mostrare, ma in compenso, in un’epoca in cui i paesaggi vitivinicoli sono salvaguardati dall’Unesco, ha la possibilità di mostrare al mondo intero questo bricco, coltivato a vite, sovrastato da una vecchia cascina padronale. Si tratta di un edificio privato, intendiamoci, ma pur sempre, un piccolo patrimonio pubblico da custodire. Che ne sarà della cascina? Sarà salvata o sarà abbandonata al suo destino? «Siamo davvero preoccupati – dichiara il sindaco Mauro Prino -, perché stiamo osservando il lento declino del Podio (il tetto dell’ala est è crollato recentemente, ndr).

     

    Sappiamo che la proprietà ha depositato un progetto per il suo recupero – prosegue – ma purtroppo, dopo la pandemia si è bloccato tutto, probabilmente perché in un momento non facile, ci sono altre priorità da portare avanti. Dal nostro punto di vista, per le poche disponibilità che ci sono, faremo di tutto per cercare di far partire i lavori, dando la massima disponibilità istituzionale, ma sappiamo anche che non dipende da noi. Tutti quanti vorrebbero che il Podio venisse restituito all’antico splendore, perché è assolutamente il simbolo di ogni piobesino. Non nascondiamo che abbiamo provato anche a sondare il terreno tra altre imprese private, per valutare un’eventuale collaborazione, ma spetta ovviamente alla proprietà il compito di fare il primo passo. Noi confidiamo che questo possa avvenire al più presto, affinché questo patrimonio venga salvaguardato».

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio