More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    “Il tempo che è in noi”: la mostra a cielo aperto invade il centro storico di Cherasco

    spot_img

    CHERASCO – Sarà visitabile fino al 30 settembre la mostra “Il tempo che è in noi”, racconto fotografico dell’ultimo secolo e mezzo di storia della Città delle paci, opera dello scrittore e divulgatore cheraschese Flavio Russo. Organizzata da Comune e associazione Cherasco cultura, la mostra consta di cinquanta pannelli bifacciali, sospesi sotto i portici del palazzo Galli della Mantica e quelli delle centralissime via Cavour e Vittorio Emanuele II: un piccolo museo a cielo aperto da visionare, seguendo un itinerario che si conclude dinnanzi alla chiesa di San Gregorio.

     

    Intervenuto durante la cerimonia di inaugurazione della mostra, nel pomeriggio di sabato 13 aprile, il sindaco Carlo Davico ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa, nel panorama degli eventi culturali cittadini: «L’allestimento presenta i grandi avvenimenti, compresi fra l’Unità d’Italia e la pandemia da Covid-19, attraverso gli occhi delle persone comuni ritratte negli scatti, un grande punto di forza per la comprensione del nostro passato».

    Il primo cittadino ha quindi espresso la gratitudine dell’Amministrazione comunale per l’autore, «Flavio Russo un riferimento culturale imprescindibile nella vita intellettuale cheraschese. Allo stesso tempo il nostro plauso va all’associazione Cherasco cultura, sempre attiva nella valorizzazione della nostra città, e al personale tecnico del Comune, che ha collaborato alla realizzazione dell’allestimento».

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio