Il Tanaro… alla scuola Toppino

Un progetto con il Museo Eusebio, tra storia, geologia e natura

Istituzioni educative insieme, tenendosi per mano, per far conoscere alle nuove generazioni un patrimonio materiale e immateriale che costituisce davvero la spina dorsale del territorio dell’Albese. E’ questo, in fondo, il senso del progetto “Il Tanaro Racconta”: iniziativa lunga un anno, densa di contenuti, curata in ogni dettaglio dalle classi terze della scuola primaria “Coppino” appartenente all’Istituto Comprensivo Centro Storico di Alba. L’operazione, coordinata dal pool di insegnanti diretto da Andreina Flori, si è coronata martedì scorso nel plesso albese di via Fratelli Ambrogio: con tanto di cerimonia di taglio del nastro della mostra tesa a racchiudere i contenuti dell’iniziativa, operato dalla dirigente scolastica Gabriella Benzi assieme a Luisa Albanese, a capo del civico museo “Federico Eusebio” di Alba. Un partenariato denso di sinergia, condito dal vivo interesse degli alunni: i quali, in questi mesi, sono stati al centro della scena in questa attività interdisciplinare fatta di storia, conoscenza geomorfologica del territorio, aspeti floro-faunistici, e vera inventiva. Il tutto è stato adeguatamente sostenuto dalla Fondazione Crt e dalle famiglie dei ragazzi: in un piano che si è dipanato tra le visite in loco sulle rive del fiume che caratterizza l’intera area, le visite museali, i momenti di approfondimento capaci di generare passione e creatività. Soddisfazione piena è stata espressa, infine, da parte di tutti. Sia per quanto appreso, che costituisce continuità di interesse per il futuro, e sicuro legame con i luoghi di vita quotidiana, sia per la significativa affluenza alla mostra stessa, espressa dal momento i­nau­gurale e fino al termine delle lezioni scolastiche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

X