CORONAVIRUSALBADal Comune

Il Sindaco di Alba riepiloga le indicazioni emerse, di utilità per la cittadinanza

ALBA – Nella serata di ieri 24 febbraio 2020, l’Unità di Crisi della Protezione Civile ha inviato ai Prefetti piemontesi una circolare esplicativa contenente i chiarimenti applicativi in merito all’Ordinanza emanata dal Ministero della Salute, d’intesa con il Presidente della Regione Piemonte, sul tema di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

– Gli impianti sportivi restano aperti e vi si possono svolgere le attività di pratica di corsi sportivi e amatoriali (es. allenamenti sportivi), ma è escluso l’utilizzo di spogliatoi e docce, salvo l’utilizzo dei servizi igienici. A seguito del divieto di usare le docce, operazione preliminare obbligatoria, è preclusa l’attività in vasca nelle piscine che, invece, come strutture restano aperte per ogni altro impiego. La Ripartizione Opere Pubbliche del Comune invierà comunicazione operativa a tutte le società sportive, con le misure da adottare.

– Al fine di evitare concentrazioni di persone, sono sospesi eventi di qualsiasi genere che comportano afflusso di pubblico: manifestazioni, fiere e sagre, attrazioni e lunapark, concerti, eventi sportivi con pubblico, attività di spettacolo (rappresentazioni teatrali, cinematografiche, musicali, ecc.). Per estensione sono comprese nella chiusura discoteche, sale da ballo e locali di intrattenimento.

– Non rientrano nelle chiusure e, pertanto, restano aperti i centri linguistici privati, i centri musicali e le scuole guida, così come le attività economiche, agricole, produttive, sanitarie e sociosanitarie, commerciali e di servizio, pubblici esercizi, mense, dormitori di pubblica utilità e mercati. La mensa della città di Alba riaprirà giovedì 27 febbraio, come previsto a seguito dei lavori di manutenzione svoltisi durante la sospensione scolastica di carnevale.

– La sospensione delle funzioni religiose non coinvolge matrimoni e funerali – civili e religiosi – che, pertanto, potranno tenersi, ma con la partecipazione solo dei famigliari. E’ consigliato tenere le esequie all’aperto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button