Il Raduno roerino dei trifolao celebra la sua 9ª edizione

288
Motore economico del territorio. La ricerca del tartufo (foto di repertorio)

Si svolge in un momento in cui il mercato del tartufo è di grande attualità il 9° Raduno Nazionale dei Trifolao e dei Cani da tartufo, manifestazione ideata e promossa dall’Enoteca Regionale del Roero per celebrare la fine della stagione del tartufo nel territorio. È di pochi giorni fa infatti la conferma che la nuova legge di Bilancio dello Stato, appena approvata, dimezzerà l’Iva sul tartufo dal 10 al 5%, portando la tassazione in linea con altri prodotti freschi (come le mele o il basilico).

Di questo e di molto altro si dibatterà nel corso della manifestazione in programma a Canale domani, domenica 13 gennaio, una giornata pensata per festeggiare il momento di chiusura della stagione del tartufo, che inizia tra settembre e ottobre e ha il suo clou con la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba.

Il Raduno sarà dunque un momento di riflessione commerciale, giuridica e legislativa su un prodotto che è stato ed è un motore economico di grande rilievo per il territorio; ma anche e soprattutto un’occasione per celebrare una grande eccellenza della zona, ambasciatore di Langhe e Roero nel mondo, Sua Maestà il Tartufo bianco di Alba.

Protagonisti assoluti della giornata saranno infatti coloro che si adoperano per trovare l’oro bianco: i cani da tartufo e i loro addestratori, i cosiddetti trifolao. A loro sarà dedicato il momento più caratteristico e divertente della manifestazione,  la sfilata per le vie del centro storico di Canale, accompagnati dalle autorità politiche e amministrative del territorio.

Gli oltre duecento trifolao che parteciperanno alla manifestazione concluderanno la passeggiata solenne dei loro cani con la benedizione da parte del parroco di Canale e l’incoronazione del cane più anziano della stagione.

Anche in questa nona edizione della manifestazione, come ogni anno, verrà inoltre omaggiato dall’Enoteca del Roero l’ultimo tartufo dell’anno. Quest’anno si è deciso di assegnare il premio a un giovane imprenditore piemontese, che si è contraddistinto per aver valorizzato con la sua attività il territorio del Roero.

Per tutte le informazioni si può contattare l’Enoteca del Roero al numero telefonico 0173/97.82.28.