MontàROERO NORDROEROAttualità

Il Premio Amelia Earhart 2021 consegnato a  tre  “Donne che volano nella musica”

A Simona Colonna, Maria Paola Viano, Luisa Miroglio  il  riconoscimento dei tre Zonta Club della Granda- Zonta Club Alba Langhe Roero-Zonta Club Cuneo e Zonta Club Saluzzo. La cerimonia si è svolta sabato 3 luglio a Montà d’Alba capofila della 17° edizione del riconoscimento intitolato alla prima aviatrice della Storia del volo, Amelia Earhart- icona di Zonta International

 Il premio viene riconosciuto a donne del territorio che si sono particolarmente distinte in specifici settori. Questa edizione ha visto la partecipazione di donne che “volano alto” nella musica, sulla scia di Amelia Earhart il cui coraggio, intelligenza e passione devono ispirare altre donne nella loro vita privata e professionale. Amelia Earhart è la prima donna ad attraversare in volo gli Stati Uniti senza scalo, partendo da Los Angeles e arrivando a Newark (New Jersey). Sempre determinata e con l’intento di arrivare dove altri avevano fallito, diventa la prima aviatrice ad attraversare il Pacifico, da Oakland a Honolulu, nelle Hawaii.

Simona Colonna, Luisa Miroglio, Maria Paola Viano,  sono le tre donne speciali  che “volano  alto”  nella musica e nell’ arte, Premio Amelia 2021 dei tre club Zonta della Granda: Cuneo, Saluzzo e Alba, quest’anno  capofila e organizzatore del riconoscimento, alla sua 17°edizione.

La cerimonia si è svolta nella chiesa di San Michele a Montà (sabato 3 luglio  ) alla presenza delle autorità Zontiane e civili,  in un clima di emozione ed ammirazione per le protagoniste dalle carriere dense di riconoscimenti ed esperienze,   in Italia e all’estero.

La musica e il suo linguaggio universale  in grado di  unire persone e generazioni diverse,  toccando le corde più profonde degli animi,  l’ambito in cui i  sodalizi cuneesi  hanno scelto le tre protagoniste del  territorio che si sono distinte per eccellenza professionale, assegnando loro il premio intitolato ad Amelia Earhart  donna icona dello Zonta International.  Fu la prima donna pilota nella Storia del volo,  il cui coraggio e passione sono diventati un  modello femminile che ha cambiato il  modo di vedere le donne e il modo di essere, portando avanti  il sogno di volare in alto in professioni prima negate.

 Simona Colonna musicista, compositrice, cantautrice che dalla banda del  suo  paese, nel Roero, è approdata  ai corsi musicali accademici, diplomandomi prima in flauto e poi in violoncello, è la premiata del club Zonta di Alba Langhe Roero presieduto da Manuela Lanzone, che ha coordinato la cerimonia del premio.  La musicista affianca al lavoro di docenza anche un’intensa carriera artistica, in orchestre e formazioni.  Nel 2016 è stata selezionata da Le Cirque de Soleil come solista cantante e violoncellista per  lo spettacolo “Alis”.  Nel 2019 è stata  invitata sul palco dell’Ariston di Sanremo per la 43^ edizione del Premio Tenco.  Ha consegnato il premio Ivana Sarotto Vice Governor del Distretto 30 Zonta International.

Luisa Miroglio, violoncellista al teatro Regio  è la donna Amelia 2021 del club di Cuneo, presieduto da Lina Giammusso Fontana, una musicista figlia di una zontiana Mimma Miroglio .  Luisa Miroglio ha fatto parte di importanti formazioni cameristiche ed ha fondato con alcune colleghe del Teatro Regio il Quartetto Hera svolgendo una  intensa attività in Italia (tra gli eventi   l’inaugurazione di “Radici Squadrate”, mostra personale di Marisa Laurito a Torino) e prossimamente in Svizzera. Ha eseguito in prima mondiale la composizione del M°Luchino Belmonti “Giocata per violoncello e orchestra” al Teatro Cavour di Imperia. E’ socia della Filarmonica del Teatro Regio di Torino. Ha consegnato il premio la vice Sindaco di Montà  Chiara Berardi.

Il club  Zonta Saluzzo, presieduto da Anna Maria Gavatorta  ha conferito il  riconoscimento  a Maria Paola Viano, musicista,  scenografa,  regista,  conosciuta sulla scena internazionale. Diploma in contrabbasso,  laurea in Lettere Moderne, ha lavorato  con  orchestre di prestigiosi teatri italiani, da Bolzano, a Genova,  a Torino, all’Arena di Verona. Ha  firmato numerose regie sia in Italia che all’estero con particolare interesse per la produzione contemporanea. All’attività registica unisce l’attività didattica. E’ consigliere della Fondazione Apm di Saluzzo. Ha Consegnato il Premio Luciana Adriano Tesoriera Area 03 Distretto 30 Zonta International.

La cerimonia si  è conclusa con la conviviale  al  ristorante “Marcelin” di Montà cui hanno preso parte autorità Zontiane e altre realtà associative e di servizio del territorio..

 

Chi sono le tre donne  Premio Amelia  Earhart 2021 dei club Zonta di Alba Langhe Roero , Zonta Club Cuneo e Zonta Club Saluzzo

SIMONA COLONNA Ha iniziato a cantare e suonare da bambina, avvertendo una necessità intima, un vero e proprio bisogno di esprimermi attraverso la musica. Sono partita dalla banda del mio paese, nel Roero, per approdare ai corsi musicali accademici, diplomandomi prima in flauto e poi in violoncello  nei Conservatori di Cuneo e Torino. Immediatamente dopo il diploma, vince il concorso “Città di Genova” per flauto traverso e si perfeziona con Luisa Sello, Mario Ancillotti, Ubaldo Rosso, Giuseppe Nova. È stata docente di flauto traverso dal 1993 al 2011 presso l’Istituto musicale L. Rocca di Alba. Si è perfezionata in didattica della musica al Centro Goitre di Torino, insegnando per 20 anni alfabetizzazione musicale per bambini e ideando un progetto speciale per i bambini, dal titolo “Le Storie Racc…Cantate” con composizioni di testi e di musiche originali pubblicato dalla casa editrice Antares.

Affianca al lavoro di docenza anche un’intensa carriera artistica, collaborando, sia con il flauto sia con il violoncello, con le orchestre Modigliani e Città Lirica di Livorno, Ensemble orchestrale delle Alpi e del Mare, Jeune Ensemble Baroque de Provence di Nizza, Orchestra Femminile Italiana, Orchestra Filarmonica del Teatro di S. Filippo di Torino, Orchestra Risonanza di Montespertoli di Firenze, Maggio Musicale di Firenze, Orchestra dell’Istituto Mascagni di Livorno, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra Stefano Tempia di Torino, Orchestra Bartolomeo Bruni di Cuneo, Orchestra Pressenda di Alba. Ha collaborato inoltre con Peppe Servillo, Enrico Rava, Stefano Bollani, Roberto Gatto, Marco Brioschi, Mauro Negri e Barbara Casini, Franco Fabbrini, Enzo Favata, Daniele Di Bonaventura, Javier Girotto, Maurizio Giammarco, Mauro Grossi, gli Aires Tango, Danilo Rea, Stefano Cantini, Riccardo Fioravanti, i Pollock Projet. In ambito teatrale ha collaborato con Storie di Piazza di Biella, Teatro Ragazzi di Torino e Teatro Stabile di Torino.

Nel 2013 è stata ospite della trasmissione “A sua immagine” (Rai1) per l’evento dell’ostensione della Sacra Sindone, trasmesso in Mondovisione e nella trasmissione “La Stanza della Musica” (Rai Radio3). Collabora con il canale televisivo digitale Rai World nella trasmissione “Community”. Nel 2014 è ospite al Salone del Libro di Torino per Rai Radio3 all’interno dei programmi “Alza Il Volume” e “Fahrenheit” e per RSI-Radio della Svizzera Italiana. Nel 2018 pubblica l’Album dal titolo “Folli e Folletti” per l’etichetta MRM Records e I.R.D. distribuzione.

.MARIA PAOLA VIANO si diploma in Contrabbasso presso il Conservatorio di Genova e si laurea in Lettere Moderne presso l’Università di Torino con una tesi sulle opere di A. Zemlinsky. Presso la Universität für Musik di Vienna perfeziona lo studio del Contrabbasso sotto la guida di L. Streicher e consegue la laurea in Regia d’Opera. Come contrabbassista collabora dal 1989 al 1996 con numerose orchestre tra le quali: Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra RAI di Torino, Orchestra Sinfonica Haydn di Bolzano, Arena di Verona.

Inizia la carriera registica in Austria negli ambienti underground e come regista stabile presso il Landes Theater di Linz. Successivamente assistente alla regia in numerosi teatri europei e, dal 2006 al 2009, regista stabile presso la Deutsche Oper am Rhein di Düsseldorf.  Dal 1997 ad oggi, ha firmato numerose regie sia in Italia che all’estero (tra gli altri, Landes Theater Linz, Norske Oper Oslo, Deutsche Oper am Rhein Düsseldorf, Piccolo Regio Torino, Teatro Comunale Modena, Grand Théâtre Genève, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Lirico di Cagliari) con particolare interesse per la produzione contemporanea.

All’attività registica unisce l’attività didattica: già docente di Arte scenica presso la Musikhochschule R. Schumann di Düsseldorf e il Conservatorio di Musica di Cagliari, attualmente è titolare di cattedra presso il Conservatorio G. Verdi di Milano. Il suo cortometraggio Combattimento di Tancredi e Clorinda ha ricevuto la menzione speciale per la miglior regia al Parma International Music Film Festival.

LUISA MIROGLIO, nata a Cuneo nel 1970, ha cominciato lo studio del violoncello all’età di sei anni sotto la guida della prof.ssa Paola Mosca. Si è brillantemente diplomata presso il Conservatorio di Cuneo nel 1990.

Ha frequentato per tre anni i corsi professionali per Orchestra tenuti a Fiesole dove ha studiato Musica da Camera con il Trio di Trieste e Quartetto con il M° Piero Farulli. Successivamente ha proseguito gli studi con il M°Giacinto Caramia.

Nel 1991 ha vinto il concorso come primo violoncello dell’ Orchestra Femminile Europea e ha sostenuto (sempre aggiudicandosi l’idoneità) due audizioni (1992,1997) e un concorso (1999) presso il Teatro Regio di Torino, dove lavora tuttora a tempo indeterminato. Ha fatto parte delle formazioni cameristiche “Rossini String Ensemble” e “Baroccheggiando Ensemble” che il Teatro Regio ha allestito nel circuito dei concerti da camera. E’ socia della Filarmonica del Teatro Regio di Torino.

Facendo parte della compagine artistica del suo Teatro ha effettuato tournèe in Giappone (Suntory Hall, Bunka Kaikan), Repubblica Cinese e Hong Kong, Nord America(New York – Carnegie Hall) e San Pietroburgo (Teatro Mariinskj). Ha collaborato in qualità di primo violoncello con l’Orchestra nata in seno all’Associazione Professori Alessandro Scarlatti di Napoli e l’Orchestra Filarmonica di Torino. Ha suonato in formazioni cameristiche con Rocco Filippini, Angelo Persichilli e Carlo Chiarappa. Ha fondato con alcune colleghe del Teatro Regio il Quartetto Hera, formazione cameristica che ha avuto intensa attività in Italia (tra gli eventi ricordiamo l’inaugurazione di “Radici Squadrate”, mostra personale di Marisa Laurito a Torino),

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button