BRAAttualità

Il Pd primo partito comunale a Bra in un centrosinistra composito. A destra c’è quasi solo la Lega

Alle europee e alle regionali travolgente, molto meno alle comunali a Bra la Lega. Il partito di Salvini si è piazzato al secondo posto con il 16,05% (2.421 voti), nettamente superato dal Pd che ha fatto il 19.38% (2.923 voti complessivi).

I democratici al ballottaggio con Gianni Fogliato si confermano il primo partito in questa competizione e perno di un’alleanza composita e piuttosto vivace. La Lega appare invece come l’unico vero motore del suo schieramento, siccome Forza Italia (che nel 2014 aveva il 7.26%) è ridotta al 2.99%, e Fratelli d’Italia (con il richiamo locale Genta nel simbolo) non va oltre il 4.6%

Tra le liste civiche, quella che porta il nome della candidata a sindaco leghista Annalisa Genta è stata la più performante in questo centrodestra spuntando il 5.05%. Risulta però surclassata da due civiche sostenitrici di Gianni Fogliato del centrosinistra (“Bra città per vivere” con il 5.68% e “Impegno per Bra”, leader assoluta con 8.46%), mentre “Bra bene comune” la tallona avendo ottenuto il 4.79%.

Anche “Bra Domani Panero sindaco” e “Insieme per Panero”, intestate all’altro aspirante primo cittadino di centrodestra escluso dal ballottaggio, hanno fatto meglio rispetto a tutte le civiche di Genta incamerando rispettivamente il 5.81% e il 5.97%.

Male il Movimento 5 Stelle attestatosi al 4.67%: cinque anni fa aveva preso il 9.24%.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com