Dal CuneeseSanità

Il Pd della Granda si divide sul nuovo ospedale per Cuneo

Il prossimo venerdì 13 maggio si terrà nel capoluogo della nostra provincia un convegno promosso dalla deputata del Pd Chiara Gribaudo, titolo: “Dall’emergenza sanitaria al Pnrr. La Sanità al centro delle politiche. L’ospedale di Cuneo al centro della Granda”. Su questo un altro alto esponente del Pd, l’ex sindaco di Alba e attualmente consigliere regionale Maurizio Marello, ha diffuso una nota critica.

Le definisce “alcune considerazioni” il suo ufficio stampa che ha inviato ai giornali questa dichiarazione: «Ho letto il comunicato dei proponenti l’incontro, mi pare giusto ragionare sulle nuove prospettive dell’ospedale di Cuneo, un po’ meno pensare che il resto della provincia debba essere piegato al capoluogo. Mi chiedo in particolare in che senso si possa affermare che, il fatto che alcune specialità vengano trasferite a Verduno, significhi un impoverimento del servizio sanitario? Il Covid ci ha insegnato che la sanità territoriale è fondamentale. Verduno è una struttura con grandi potenzialità. In una provincia che è grande quanto la Liguria credo che la Sanità debba organizzarsi per essere il più possibile vicina ai cittadini». 

Conclude Marello: «Verduno e Cuneo possono essere due grandi poli, non gli unici, della sanità ospedaliera in provincia di Cuneo. Chi la pensa diversamente non ha a cuore la salute dei cittadini ma solo il proprio “campanile”».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button